Commenta

Arbitro sotto tiro:
ha chiamato “Facce
da pirla” alcuni giocatori

casalese-tribuna-ev

Episodio curioso, e indubbiamente spiacevole, quello accaduto nel pre-gara di Monticelli-Casalese, gara valida per il campionato di Promozione Emilia Romagna giocata domenica scorsa.

Va detto che i contorni dell’episodio sono stati ridimensionati dopo che in un primo momento alcuni particolari sembravano più gravi. Pare infatti che l’arbitro del match abbia apostrofato alcuni giocatori della Casalese definendoli, testualmente, “faccia da pirla” e “terroni”.

Va però detto che, stando alle prime testimonianze, queste parole sarebbero state proferite ai ragazzi della Casalese direttamente durante l’appello. Non è andata così e una spiegazione più puntuale dei fatti, oltre a ridimensionare l’errore dell’arbitro (che comunque rimane evidente), aumenta per certi versi il “tasso comico” di quanto accaduto.

Poco prima del match un giocatore della Casalese ha abbandonato la fase di riscaldamento in campo per rientrare negli spogliatoi per espletare i propri bisogni fisiologici: il bagno confina però con lo spogliatoio dell’arbitro e qui il calciatore avrebbe avvertito la giacchetta nera designata che, probabilmente mentre sfogliava i tesserini dei calciatori, li apostrofava, ogni tanto, con gli epiteti sopra riportati.

Il calciatore ha avvisato il proprio mister, Terenzio Agazzi, che ha chiesto spiegazioni all’arbitro, il quale però avrebbe negato tutto. Lo screzio è continuato durante l’appello vero e proprio, quando il calciatore in questione avrebbe risposto alla chiamata dell’arbitro non con il proprio nome di battesimo e numero di maglia, come è consuetudine, bensì dicendo “faccia da pirla”. Va detto che a norma di regolamento il calciatore avrebbe anche potuto essere espulso prima del match, ma l’arbitro non se l’è sentita, così come va evidenziato il fatto che l’arbitraggio, tutto sommato, è stato discreto, senza pesare nell’economia del match. Resta, comunque, un comportamento di sicuro poco edificante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti