Commenta

Gal Oglio Po, partiti
gli incontri per definire
il progetto Leader ’14-’20

gal-oglio-po-convegno-ev

Nella foto, uno degli incontri organizzati dal Gal Oglio Po Terre d’Acqua

Il Casalasco-Viadanese è un territorio abituato a riflettere sul proprio futuro e a organizzare le proprie strategie di sviluppo locale: tramite il GAL Oglio Po terre d’acqua, le pianificazioni per lo sviluppo dell’area basate sull’approccio Leader (partecipate dal basso) si sono susseguite già in due programmazioni (Leader 2000-2006, Leader 2007-2013). Un’area che vanta quindi un curriculum decennale sulle iniziative di sviluppo integrato. L’attuale fase 2007-2013 è in chiusura, ma il territorio è già in corsa per costruire il piano di sviluppo Leader 2014-2020: anche se il quadro europeo non è ancora definito, il GAL ha già avviato il percorso di concertazione.

Il viaggio verso il nuovo Piano di Azione Locale – PAL (così si chiamerà il progetto) ha preso il via l’ottobre scorso, con tre incontri (Torricella del Pizzo, Commessaggio e Piadena) in cui il GAL ha illustrato agli amministratori dei 46 Comuni gli orientamenti europei e regionali sui contributi per lo sviluppo delle aree rurali.

La prossima tappa sarà il 9 dicembre a Sabbioneta: con una giornata di lavori guidata da esperti facilitatori, i rappresentanti del pubblico e del privato, dei settori economici di riferimento e degli ambiti chiave (agricoltura, economia, cultura, turismo) si confronteranno per identificare le istanze comuni, i problemi centrali e le possibili soluzioni.

E’ un metodo classico, quello della pianificazione concertata, adottato già nella scorsa programmazione e caratteristico del  modus operandi del GAL Oglio Po terre d’acqua. Durante la giornata gli esperti favoriranno il territorio verso la costruzione di una strategia di sviluppo a 360 gradi, il più possibile completa ed integrata, da realizzare sia con il contributo del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR) che attraverso i molteplici canali di finanziamento che il GAL saprà intercettare in qualità di agenzia di sviluppo (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale FESR, Fondo Sociale Europeo FSE e fondi diretti tramite i Programmi Europei).

Alla giornata di definizione della strategia complessiva, seguiranno  ulteriori momenti di lavoro declinati in tavoli tematici, fino alla costruzione del progetto che verrà candidato a Regione Lombardia per ottenere il contributo Leader 2014-2020. Per ogni tappa il GAL informerà dei risultati raggiunti e per maggiori informazioni si possono contattare gli uffici o mandare una mail: +39 0375/97664; servizio.tecnico@galogliopo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti