Commenta

Canneto, rapina e
botte alla sala giochi:
via 8mila euro

slot-machine_ev

Sono entrati con una pistola, a volto scoperto, senza alcuna remora, nonostante l’orario non fosse potenzialmente “scoperto” per quanto concerne possibili testimoni. E’ accaduto venerdì sera alle 22.30 presso la Sala Giochi Abc di piazza Gramsci a Canneto sull’Oglio.

A vivere quaranta minuti d’inferno il titolare, tenuto in ostaggio per tutto quel tempo, durante il quale è stato malmenato, minacciato con la pistola e poi derubato di quasi 8mila euro. Come detto un testimone c’era, era ancora in sala: un ragazzo marocchino, infatti, ha avvisato il titolare che qualcosa non andava, poi se n’è andato, fiutando il pericolo. “Ma non ho fatto in tempo ad arrivare” spiega l’uomo ancora terrorizzato “che subito ho sentito la porta sbattere e poi sono stato preso per il collo e gettato a terra: erano a volto scoperto e mi hanno subito puntato la pistola alla testa”.

A quel punto gli aggressori, dopo avere immobilizzato il malcapitato, hanno chiuso la porta e spento le luci, facendo figurare a chiunque passasse dalla piazza che la sala giochi fosse chiusa. A quel punto è stato facile, mediante la minaccia, ottenere dal titolare sia le chiavi dello scambiamonete, sia quelle dei videopoker. Non è stato risparmiato neppure il registratore di cassa.

Non bastasse, i malviventi hanno sottratto pure il portafoglio del titolare, arrivando così a rubare 8mila euro in totale, e la Bmw 320 dell’uomo, che era parcheggiata in strada e a bordo della quale i malviventi si sono dileguati: la stessa Bmw è stata ritrovata in zona industriale, dove i malviventi si sono allontanati a piedi, oppure scortati da qualche complice. Sul caso indagano ora i carabinieri di Canneto sull’Oglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti