Commenta

Mauri ora passa
su Radio Rai: ascolta
l’intervista a Caterpillar

mauri-caterpillar_ev

Non potevano certo, le radio italiane, restare a lungo indifferenti dinnanzi al percorso di Maurizio Scaglioni, il ragazzo di 32 anni di Casalmaggiore arrivato ad un passo dalla finale live di X-Factor Israele. Dopo che di lui hanno parlato la più importante agenzia giornalistica italiana, l’Ansa, e i quotidiani nazionali La Gazzetta dello Sport (sezione Altri Mondi) e Il Fatto Quotidiano, di Mauri s’è occupata anche Radio Rai. Per la precisione Radio Due all’interno di un contenitore storico e molto seguito come la trasmissione di attualità Caterpillar.

I conduttori Paolo Maggioni e Sara Zambotti (era assente nella puntata l’altra voce del programma, Massimo Cirri) hanno intervistato per una decina di minuti Mauri nella puntata andata in onda giovedì sera dalle ore 18: nel secondo blocco, ovvero dopo la prima pubblicità, Mauri ha potuto così raccontare la sua esperienza, salutando più volte l’Italia. L’occasione è stata la concomitanza con la finale italiana di X-Factor, che, come noto, si è tenuta proprio giovedì sera.

Due le curiosità: Mauri (che ha anche interpretato un brano classico di Adriano Celentano live) è stato chiamato erroneamente Scaglione e non Scaglioni, tanto che il 32enne di Casalmaggiore ha poi corretto il conduttore; in secondo luogo non si è fatto cenno all’eliminazione subita, parlando di Mauri come di un protagonista di X-Factor Israel. Concetto che, in effetti, rimane vero al di là del fatto che il ragazzo casalese non sia riuscito ad approdare al live. Mauri, nel salutare l’Italia, ha rinnovato la sua volontà di tornare presto a casa per organizzare qualche concerto. Una speranza che, ovviamente, Casalmaggiore comincia a nutrire seriamente. La Pro Loco maggiorina, per portarsi avanti, gli ha già offerto via Facebook un palco…

Ecco il link della puntata: http://www.radio2.rai.it/dl/portaleRadio/media/ContentItem-7de24ebe-4c8e-4677-9dac-1cf5cc2f3ce0.html. L’intervista a Mauri è nel secondo blocco (contrassegnato appunto dal numero 2) e inizia a 1’40” terminando a 10’15”.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti