Commenta

Casalmaggiore: ecco
il colmo di piena
del grande fiume

piena-po-28-dicembre-ev

Nella fotogallery, immagini della piena nella giornata di sabato

La piena del Po sta interessando il tratto lombardo ed emiliano, confermandosi su livelli di ordinaria criticità, ovvero compreso tra la soglia 1 e la soglia 2. La situazione del grande fiume e dei corsi d’acqua del bacino è seguita dagli uffici territoriali dell’Aipo e monitorata dalla sala centrale del servizio di piena, in coordinamento con i centri funzionali delle Regioni, le strutture di Protezione Civile e gli Enti competenti.

“A Piacenza – riporta l’ultimo bollettino Aipo – il colmo di piena ha raggiunto m. 5,88 sullo zero idrometrico alle ore 21 di venerdì, 27 dicembre. A Cremona il colmo è transitato alle ore 3 di sabato, con m. 2,05 s.z.i. e in queste ore il colmo sta raggiungendo la zona di Casalmaggiore. La piena si propagherà nelle prossime ore nel tratto medio-basso del Po e dovrebbe raggiungere Pontelagoscuro, sezione di chiusura del bacino, nel pomeriggio di domenica 29 dicembre, per poi proseguire il suo corso lungo i rami del Delta”.

Nello specifico, a Casalmaggiore la piena ordinaria è continuata lentamente a crescere anche nel primo pomeriggio di sabato: il livello del Po, secondo la rilevazione Aipo, alle 13,30 superava i 4,4 metri oltre lo zero idrometrico, avvicinandosi alla soglia 2 di criticità moderata, il cui riferimento è fissato a 4,6 metri s.z.i. all’idrometro casalese (la soglia 3 che corrisponde alla criticità elevata è invece a quota 5,6 metri s.z.i.). L’acqua ha invaso in parte il parcheggio in zona lido ed in parte l’area della polisportiva Amici del Po, non raggiungendo però il livello delle piscina. Detriti si sono depositati nei pressi dell’attracco comunale fronte argine, cosa che si ripete sistematicamente ad ogni piena. In serata, stando alle previsioni, dopo aver toccato il picco, il livello del grande fiume dovrebbe tornare a scendere come ha già fatto a Cremona.

Simone Arrighi


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti