Commenta

Corali da applausi
a Viadana: le note di Vivaldi
chiudono il Natale

concerto-viadana-1-ev

Nella fotogallery, alcuni momenti del concerto nella chiesa di San Pietro a Viadana

VIADANA – Le festività natalizie, per i comuni capofila del comprensorio Oglio Po, Casalmaggiore e Viadana, si chiudono così com’erano iniziate: all’insegna della musica. Antonio Lucio Vivaldi è il protagonista dell’Epifania: le sue note hanno scandito domenica sera il ‘Concerto di Natale’ nella chiesa San Pietro di Viadana e faranno altrettanto lunedì in San Francesco a Casalmaggiore.

Una tradizione che si rinnova, quella che vede esibirsi le voci del coro civico ‘Marino Boni’ di Viadana e della corale della Società Musicale Estudiantina di Casalmaggiore. Una lieta consuetudine delle festività che a Viadana si è ripetuta, domenica sera, per il quinto anno consecutivo. “Una serata fuori dalle aspettative”: l’ha definita Felice Borelli, il presidente della ‘Marino Boni’ di Viadana, commentando l’importante afflusso di persone. Gremita la chiesa di San Pietro, quando alle ore 21, lo stesso Borelli ha introdotto le esibizioni cedendo poi la parola, per i saluti alla cittadinanza, al sindaco Giorgio Penazzi.

La presentatrice della serata, Licia Bladelli, componente viadanese della corale ‘Marino Boni’, ha dato il via al concerto aperto dall’Orchestra Filarmonica di Mantova con un brano per archi di Vivaldi. Le corali viadanese e casalese, insieme alla ‘Pietro Pomponazzo’ di Mantova (diretta da Marino Cavalca, Maestro anche del ‘Marino Boni’), si sono poi esibite nel “Magnificat”, sempre di Vivaldi. A seguire, la chiesa di San Pietro ha applaudito il coro delle voci bianche della ‘Pomponazzo’, che ha intonato diversi brani tra gospel e canti natalizi. Il concerto è proseguito con due arie dell’intermezzo di Pietro Mascagni, con l’Ave Maria. Il “Cantique de Noel”, eseguito in francese, col coro polifonico a quattro voci a fare da accompagnamento alle parti soliste del coro di voci bianche mantovane, ha chiuso la serata.

Dopo Bach, Schubert e Mozart, per il secondo anno consecutivo è dunque Vivaldi a scandire il Natale viadanese. Con il “Gloria” ed il “Magnificat”, lo stesso compositore sarà protagonista anche lunedì sera a Casalmaggiore. In San Francesco, non mancheranno canti natalizi e l’Alleluia di Haendel.

Simone Arrighi


© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti