Commenta

Mozzi non ci sta:
“Non siamo avversari
di sindaco e Giunta”

pd-cogozzo_ev

Uno degli incontri organizzati dal Circolo Pd Cogozzo/Cicognara

VIADANA – Le parole della consigliere viadanese del Partito Democratico Cesarina Baracca, che aveva accusato il gruppo Pd facente capo in consiglio comunale a Paolo Zanazzi di “tenere in scacco la Giunta e il Sindaco di Viadana” pur, secondo lei, “rappresentando solo se stesso”, hanno innescato la reazione del coordinatore del Circolo Pd Cogozzo/Cicognara, Daniele Mozzi, stanco dei continui attacchi verso i sei consiglieri su sette del Pd che fanno parte della sua sezione e verso lo stesso circolo.

Ecco la nota diffusa da Mozzi.

Il Circolo PD Cogozzo/Cicognara si è costituito nell’estate scorsa, in pochi mesi ha fatto registrare più di 90 iscritti. Ci siamo caratterizzati da subito sul territorio con iniziative pubbliche sia su temi generali che locali. Non siamo nati in contrapposizione al Circolo PD di Viadana, come spesso qualcuno volutamente, furbescamente e malignamente insinua, ma solo con una volontà specifica: riportare la gente a discutere e “fare” politica. Nel nostro Circolo “tutti” hanno la possibilità di parlare e decidere liberamente. Questa libertà purtroppo non piace a qualcuno abituato a vecchi sistemi ormai superati da tempo ma sempre utili quando si vuole tenere il “potere” ben saldo sulla città di Viadana e sugli iscritti al PD.

Di questo circolo fanno parte anche 6 Consiglieri Comunali su 7 che non sono ne autoreferenziali, non hanno perso qualsiasi contatto con la realtà, non hanno assolutamente il potere di vita o di morte dell’Amministrazione Penazzi e non hanno alcuna intenzione di portare la città di Viadana in rovina; non siamo avversari né del Sindaco e nemmeno della Giunta come qualcuno “odiosamente” vuole farci apparire davanti all’opinione pubblica. Cari amici/compagni, continuate pure a denigrare questi Consiglieri Comunali e il nostro Circolo che lavora con molto impegno e dove alla base di tutto c’è il confronto, il dialogo ed il rispetto per quel che si discute e si decide. Il Mondo sta cambiando, nel bene e nel male, e con esso le persone ma qualcuno non si vuole adeguare a questo cambiamento. E’ finito il tempo dove per votare atti in Consiglio Comunale bisognava guardare e attendere ordini da una persona e ad essa “adeguarsi”.

Non è in corso alcuna battaglia all’interno dei Circoli PD di Viadana e di Cogozzo/Cicognara per quanto riguarda la politica del PD. Quello che sta succedendo e che mina le relazioni fra i Circoli è a livello Amministrativo e non deve inficiare la volontà di cambiamento del nostro partito. Troppo comodo cari amici/compagni incolpare gli uni e gli altri per nascondere le numerose lacune di questa Amministrazione dove non esiste ne dialogo ne confronto sul da farsi, dove siamo completamente ignorati sebbene siamo il gruppo più consistente che sostiene l’Amministrazione. Su questo punto bisogna davvero essere “sconcertati”: ormai il “problema” di Viadana è diventata la Cittadella della Salute, mentre invece del PGT, del taglio dei Primariati ed altro all’Ospedale Oglio-Po, dei posti letto alla lungodegenza così utili per Viadana promessi da Milano e mai arrivati, e si potrebbe continuare, nemmeno una parola.

Cari amici e compagni, iscritti e simpatizzanti del PD e cittadini viadanesi, noi continueremo a lavorare pensando sempre al “bene comune” di Viadana, non cedendo a facili compromessi. Non ci lasceremo intimidire da chi grida più forte e da chi oramai quasi quotidianamente ci butta fango addosso tramite la stampa. Come Coordinatore di Circolo non ho assolutamente bisogno di difendere “i miei consiglieri”, sanno quello che fanno, che dicono e scrivono. Per quanto riguarda le proposte dei “Giovani Democratici” di Viadana (Unione Comunale, Congresso, Primarie, Assemblea degli iscritti, ecc.), ritengo che non sia questo il modo di confrontarsi. Mi sembra una forzatura unilaterale e non condivisa che porterà soltanto ad un ulteriore allontanamento fra i 2 Circoli, ma forse è quello che si vuole per continuare ad alimentare tensioni e contrapposizioni fra “buoni e cattivi”.

Cari amici e compagni, nel Mondo e a Viadana esiste ben altro! Pensiamo a chi ha perso il lavoro, a chi soffre, a chi è ammalato, al cittadino extracomunitario in cerca di una vita migliore, ai pensionati che non arrivano a fine mese, agli ultimi, questo dovrebbe essere il collante che unisce l’attività dei nostri circoli continuando a lavorare per una Viadana “onesta”, “trasparente” e “pulita”, dove la politica venga utilizzata come servizio verso chi ha bisogno e non viceversa. Viadanesi, stiamo attenti non lasciamoci ancora una volta abbindolare! E’ il momento di rialzare la testa! Perché si continua ad attaccare i 6 Consiglieri Comunali PD definiti “dissidenti” ma in realtà ricordo eletti dai cittadini ed il Circolo di Cicognara/Cogozzo? Cosa fanno di male queste persone prese quotidianamente a pesci in faccia? A chi danno fastidio? Se non vi sono ragioni politiche, cosa forse potrebbe essere… business? E da parte di chi?

Daniele Mozzi – Coordinatore Circolo PD Cogozzo/ Cicognara  (MN)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti