Commenta

Ritira gli ori dalla banca
per le feste, ma
li rubano i ladri

furto_ev

CASALMAGGIORE – In tempo di crisi, qualcuno dirà che il posto più sicuro dove infilare contanti o preziosi è il vecchio, caro materasso. Non certo la banca, che per qualcuno alle volte somiglia a una trappola o a un capestro. Eppure per una donna di Casalmaggiore proprio il deposito bancario aveva, sin qui, evitato sgradite sorprese.

Dato che i furti in appartamento sono purtroppo all’ordine del giorno (i dati ufficiali, in verità, spiegano che nel Casalasco questi sono in diminuzione, ma ciò non basta a rassicurare), la signora aveva pensato bene di tenere i propri ori, gioielli e preziosi di famiglia custoditi in una cassaforte della banca. Con l’arrivo del Natale e delle festività, per essere più elegante e avere un tocco chic in più durante le giornate passate con i parenti, la casalese ha pensato, come ogni anno in quel periodo del resto, di ritirare i propri ori dalla banca, per tenerli in casa qualche giorno, in modo da poterli indossare in più di un’occasione.

Ma alcuni malintenzionati avevano idee diverse: approfittando dell’assenza della donna, subito dopo la giornata di Santo Stefano, i ladri si sono introdotti nella casa della signora, che vive in via Grandi a Casalmaggiore, e hanno fatto passare ben quattro stanze dell’abitazione, mettendole a soqquadro. Gli ori erano stati nascosti nella biancheria, ma questo non ha fermato i ladri. Forse avevano curato i movimenti della donna? Forse la conoscevano o erano al corrente delle sue abitudini “bancarie”?

Purtroppo non è il primo caso verificatosi in via Grandi: nella stessa via, infatti, si segnalano altri 4-5 episodi negli ultimi giorni, sempre sotto il periodo natalizio. Non si esclude che a colpire sia stata la stessa banda. Di certo l’episodio del furto sopra riportato è il più eclatante di tutti. Anche perché avvenuto in un periodo che dovrebbe essere di pace e serenità, da passare in famiglia.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti