Commenta

Viadana, mentre
fa volontariato i ladri
gli svaligiano casa

furto-casa-volontari-arces-ev

Nella foto, a destra una delle tante iniziative dei volontari Arces

BUZZOLETTO (VIADANA) – Era impegnato nella consegna dei pacchi alimentari alle famiglie più indigenti, presso i locali dell’Arces di Viadana a Cogozzo, quando una volta terminata la sua opera di volontariato è rientrato a casa ed ha fatto la spiacevole scoperta: alcuni malviventi si erano introdotti nella sua abitazione di Buzzoletto ed avevano fatto razzia di preziosi e contanti. Un bottino dell’ammontare di circa 700 euro, con ingenti danni in diverse stanze della casa. Suppellettili rotti, abitazione a soqquadro: i ladri hanno lasciato traccia del loro passaggio, introducendosi nell’abitazione da una finestra mentre all’interno non vi era nessuno.

Hanno agito nella serata di venerdì, tra le ore 19,30 e le ore 20. Il giovane volontario dell’Arces di Viadana non è l’unico ad essere rimasto vittima di un furto dei cosiddetti ‘topi d’appartamento’: una volta conclusa la razzia presso la sua casa, i malviventi si sono introdotti in un’abitazione adiacente, portando a termine l’ennesima ruberia, con modalità e bottino del tutto similari. Pare inoltre che i ‘colpi’ messi a segno nella sola serata di venerdì, nel viadanese, non si limitino ai due emersi a Buzzoletto. Dopo la razzia denunciata da molti residenti di San Matteo delle Chiaviche il 15 gennaio scorso, le frazioni viadanesi tornano nel mirino dei malviventi.

“Ci spiace moltissimo per quanto accaduto ad un nostro volontario”: commenta il presidente dell’Arces di Viadana, Giuseppe Guarino, che parla a nome di tutta l’associazione. “Esprimiamo massima vicinanza e solidarietà a tutte le vittime di queste violenze. Ormai non si può più stare tranquilli. Uno esce a fare del bene e si ritrova suo malgrado vittima del male. Auspichiamo che si provveda: la gente ha paura anche solo ad uscire di casa”.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti