Commenta

‘Compro oro’ ancora
nel mirino: arrestato
operaio rapinatore

compro-oro-carabinieri-ev

Nella foto, l’intervento dei Carabinieri al ‘Compro oro’ di via Cairoli e l’esercizio di Vicobellignano

CASALMAGGIORE – Ha provato il ‘colpo’ martedì e gli è andata male perché l’impiegata del ‘Compro oro’ di via Cairoli a Casalmaggiore ha fatto suonare l’allarme e nonostante lui impugnasse una pistola si è dato alla fuga. Mercoledì pomeriggio ha cambiato esercizio, puntando il ‘Compro oro’ di Vicobellignano e, alla fine della giornata, gli è andata peggio della volta precedente perché, nonostante avesse rapinato 500 euro, è stato intercettato dai Carabinieri della compagnia di Casalmaggiore ed ora si trova rinchiuso in camera di sicurezza nella caserma di via Cavour.

B. R., classe 1974, residente a Casalmaggiore ma di origini campane, operaio indebitato dal gioco, si è procurato un’arma giocattolo ed un coltello e in due giorni ha tentato due rapine: senza bottino la prima, con contante la seconda. Col ricavato del ‘colpo’ a Vicobellignano, l’uomo si era recato in una sala slot machine per iniziare ad ‘investire’ i 500 euro rubati e dopo averne persi circa 250 è finito in manette.

Le forze dell’ordine sono riuscite a risalire a B. R. grazie alla targa dell’auto. Raggiunto dai Carabinieri, l’uomo ha confessato di essere stato l’autore del tentativo di rapina fallito martedì pomeriggio e di quello riuscito mercoledì. L’operaio verrà tradotto in carcere a Cremona.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti