Commenta

Le Gev trovano
anche rifiuti sexy
risalendo al trasgressore

rifiuti-sexy_ev

Nella foto il “sexy” ritrovamento della Gev sulla strada Bassa per Vicomoscano

CASALMAGGIORE – Il lavoro delle Guardie Ecologiche Volontarie di Casalmaggiore, che in questi giorni stanno passando al setaccio le zone critiche del comune casalese per trovare rifiuti e trasgressori che rifiutano di adeguarsi alle nuove norme della differenziata, si arricchisce di una puntata, per così dire, osè.

Sulla strada Bassa per Vicomoscano a Casalmaggiore, infatti, durante un controllo mattutino, giovedì scorso è spuntato un sacco nero (quelli utilizzati fino a due mesi per il secco ma non più conformi alla legge ora) che conteneva sia secco che umido, contravvenendo dunque alla differenziata. Ma non è tutto: all’interno del sacco, gettato in un fosso al lato della strada (e dunque apribile, trattandosi di suolo pubblico e non di una proprietà privata), sono emersi oggetti molto particolari. Tra questi mutandine da donna sexy, reggiseni, stivali provocanti e anche due protesi esterne di seno femminile, oltre ad altro materiale da sexy shop, per intendersi. O da night club, per essere più utili alla ricerca.

Una precisazione divenuta possibile perché, accanto al materiale appena elencato, sono comparse anche fatture o bollette che recavano chiaro e tondo nome, cognome e indirizzo di un cittadino di Casalmaggiore conosciuto proprio perché ha a che fare con attività di questo tipo, essendone gestore o collaboratore. Insomma, una sciocchezza e un’imprudenza che ha consentito alle Gev, assieme agli addetti di Casalasca Servizi, di risalire al trasgressore: e un ritrovamento molto singolare che se non altro è stato questa volta associabile al colpevole.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti