Commenta

Lutto per la scomparsa
della prof Erina Pecchini
Ricamò per i Savoia

maccagni-pecchini_ev

Nella foto la professoressa Erina Pecchini

CASALMAGGIORE – Lavorò anche per la famiglia reale dei Savoia, Erina Pecchini vedova Maccari, spirata domenica mattina all’età di 95 anni presso l’ospedale Oglio Po, dove era ricoverata a seguito di complicazioni dovute ai malanni dell’età.

Classe 1919 era nata a Virgilio (Mantova) ma abitava a Casalmaggiore da 60 anni, da quando cioè aveva sposato Bruno Maccari, che in piazza Turati gestiva un negozio di famiglia attivo dall’inizio del 1900 fino agli anni ’60 circa. Vendeva tessuti, Bruno Maccari, e non poteva essere casuale il matrimonio con Erina, che infatti era un’artista del ricamo. Diplomatasi a Forlì, vinse anche un concorso a Roma, divenendo professoressa di quelle che all’epoca si chiamavano Applicazioni tecniche: una materia che Erina insegnò prima alla scuola di avviamento a Casalmaggiore, poi alla scuola media Diotti. Ricamo e cucito erano le sue specialità, nell’insegnamento come nella vita di tutti i giorni. E proprio la sua estrema abilità la portò a lavorare per la Casa Savoia, la famiglia regnante in Italia fino al passaggio dalla Monarchia alla Repubblica, che negli anni ’40 le commissionò parecchie opere d’arte.

A 95 anni si spegne così la più grande ricamatrice di Casalmaggiore, il cui funerale verrà celebrato martedì alle 14.30 presso la chiesa di San Francesco: Erina Pecchini, per diverse generazioni di casalesi che da lei appresero parte della sua maestria semplicemente la professoressa Pecchini, lascia a piangerla la figlia Rosella, il genero Giuseppe, la nipote Valeria e parenti tutti. Una morte che, accostata a quelle del professore Cristiano Zaffanella e del grande maestro Mario Lodi, rende più povero il mondo dell’insegnamento, in una domenica davvero triste per la scuola e per chi ne ha fatto la storia a livello nazionale o anche semplicemente locale.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti