Commenta

San Matteo, subito
100mila euro da Aipo
per l’argine disastrato

crollo-argine-san-matteo-ev

Nella foto il tratto arginale dove saranno eseguiti i lavori

SAN MATTEO DELLE CHIAVICHE (VIADANA) – E’ stato firmato giovedì a Mantova l’accordo per ripristinare il tratto d’argine crollato a San Matteo nei giorni della piena del fiume Oglio. Si tratta di 100mila euro che l’Aipo mette subito a disposizione, di fatto anticipandoli, per questi lavori che godono del carattere di massima urgenza.

Soddisfazione da parte dell’assessore ai Lavori pubblici di Viadana Adriano Saccani che almeno vede compiersi un primo piccolo passo per la sistemazione di questa parte del territorio particolarmente travagliata. Naturalmente i problemi sono ben lungi dall’essere risolti, anche perché la zona è da sempre soggetta a smottamenti e la crepa, sotto i teli, sembra essersi persino allargata. La riapertura dell’intero argine richiederà un tempo di circa due anni e una cifra elevatisisma pronosticata in circa un milione  e mezzo di euro.

Nel frattempo Comune e Provincia si daranno da far per allargare e rendere sicure le strade alternative che i veicoli saranno costretti a percorrere a causa di questa interruzione: in tal senso, come già spiegato nei giorni scorsi, Viadana ha chiesto un aiuto, anche economico e soprattutto di strutture, a Mantova ed è in attesa di una risposta favorevole. E’ infatti vero che le strade alternative sono comunali (via Fossola e via Terzone), ma consentiranno di aggirare una strada provinciale, quella arginale, così malmessa.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti