Commenta

Musica, parole e immagini:
è la stagione della
Fondazion Ponchiroli

ponchiroli-viadana-ev

Nella foto, la conferenza nell’ufficio del sindaco

VIADANA – A Viadana, oltre al cartellone teatrale allestito dal Comune nel teatro “Vittoria”, c’è un’altra programmazione non meno importante. Si tratta di una mini stagione composta da solamente tre date ma costruite con grande impegno e competenza. Si potrebbe definirlo un allestimento di classe ed eleganza per la presa in considerazione di tre importanti aspetti artistici quali sono la musica, le parole e le immagini. A parlarne venerdì nell’ufficio del sindaco Giorgio Penazzi, presente all’incontro, la presidente della Fondazione Ponchiroli Cristina Ferrari che ha prima di tutto ringraziato Lea Saviola ancora una volta sostenitrice dell’evento oltre a Luigi Cavatorta, Luigi Pedrazzoli e l’assessore alla cultura Sara Viscusi.

La stagione, che si svolgerà in due momenti successivi, prevede la presentazione di grandi maestri del melodramma con il tenore Cristiano Cremonini che oltre a illustrare il tema interpreterà alcune celebri pagine del repertorio operistico italiano. La pittrice e fotografa Rosetta Borchia assieme alla docente di geomorfologia dell’Università di Urbino Olivia Nesci presenteranno il progetto “Alla ricerca di paesaggi di Piero della Francesca e Leonardo da Vinci”. Al caporedattore della Gazzetta di Parma Luigi Alfieri invece il compito di illustrare con parole e immagini i tanti viaggi compiuti dai giornalisti attorno al mondo da cui è derivato un interessante libro intitolato “Dune, balene, microchip”. Gli appuntamenti si terranno tutti alle ore 17 cominciando con il primo incontro sabato 5 aprile, e successivamente il 4 e 18 maggio entrambi di domenica all’interno del museo Muvi di Viadana.

Durante la conferenza di presentazione sono state annunciate altre iniziative in cantiere come ad esempio le celebrazioni nel 2015 per ricordare la presenza di Gonzaga a Viadana 600 anni prima. Cristina Ferrari ha anche spiegato che tutto il materiale raccolto dalla Fondazione Ponchiroli sarebbe stato reso disponibile a tutti all’interno della Biblioteca Comunale.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti