Commenta

Emozione (con striscione)
per i ragazzi casalesi
ricevuti da Papa Francesco

striscione-papa_ev

Nella foto (sito Diocesi di Cremona), il gruppo in Piazza San Pietro con lo striscione

CASALMAGGIORE/ROMA – “Con la tua semplicità sei il nostro grande Papa (‘)”, con l’accento messo tra parentesi a dare il doppio significato (religioso ed affettivo) all’ultima parola. Con questo striscione i ragazzi di Casalmaggiore e Vicomoscano, classe 1999 hanno voluto salutare Papa Francesco, regalandosi un mercoledì da ricordare.

La comitiva di casalesi, infatti, è stata accolta in piazza San Pietro alle ore 12 assieme a tanti altri giovani provenienti da tutta Italia e in particolare a quelli arrivati dalla Diocesi di Cremona. Presenti a Roma da tre giorni, i giovani pellegrini hanno potuto così vivere l’emozione di avvicinare Papa Francesco e di sentire dal vivo le sue parole. “Vivete sempre la fede con entusiasmo, convinti che solo il Signore Gesù ci permette di raggiungere la felicità piena e duratura”. Questo l’augurio che Papa Francesco ha rivolto ai ragazzi cremonesi che hanno preso parte all’udienza, tra le ultime tappe del pellegrinaggio diocesano promosso a Roma dalla Federazione Oratori Cremonesi. Nel pomeriggio nella chiesa di S. Spirito in Sassia, non lontano da S. Pietro, si è invece tenuta la professione di fede, inizialmente prevista all’altare delle Cattedra della basilica vaticana.

Tra i tanti sacerdoti presenti, anche tre preti “comprensoriali” come don Marco Notarangelo di Casalmaggiore, don Andrea Barbieri di Bozzolo e don Matteo Bottesini, diacono che ha accompagnato il gruppo proveniente da Vicomoscano. Duecento, in tutti, i giovani arrivati dalla Diocesi di Cremona, divisi in quattro pullman, che faranno rientro a casa nella tarda serata di mercoledì. Con loro porteranno niente meno che la benedizione del Santo Padre.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti