Commenta

Amurt tra gelato
e disegni da tutto
il mondo: ok l’iniziativa

amurt-disegni_ev

Nella foto due momento dell’iniziativa Amurt Italia a Casalmaggiore (Foto Tiziano Schiroli)

CASALMAGGIORE – Fiori, suoni, colori. E soprattutto 400 disegni arrivati via posta, oltre che dalle scuole di Casalmaggiore, anche da India, Thailandia, Nepal, Perù, Kenya, Ghana, Togo, Burkina Faso, Colombia e Mongolia. Insomma, c’era davvero idealmente tutto il mondo presso il cortile (ma anche l’interno) della Fioreria Sartori, uno degli squarci più belli di Casalmaggiore, gentilmente prestato per l’occasione.

Una festa organizzata da Amurt Italia, col patrocinio del comune di Casalmaggiore e della scuola media Diotti, dal titolo “Se fossi un mago…”: di fatto si chiedeva ai bambini di esprimere un desiderio, come se gli stessi avessero una potente bacchetta magica in grado di trasformare qualcosa di negativo nel mondo in un evento positivo. Messaggi di pace che sono arrivati, come abbiamo visto, in prevalenza e per ovvi motivi da Casalmaggiore, ma pure dai luoghi più disparati.

L’idea è stata quella di riempire la giornata di domenica con iniziative che attirassero i più piccolo, ma anche i grandi: non è mancato un pensiero alla Festa della Mamma, dato che dalle 10 del mattino sono state messe in vendita piante ornamentali, così come si è pensato alla beneficenza, con la possibilità di vendere a basso costo i libri offerti gratuitamente dalla biblioteca Mortara di Casalmaggiore. Paolo Bocchi, presidente di Amurt Italia, si è detto soddisfatto dell’iniziativa, anche per la grande partecipazione: “Per evidenziare la presenza di lavori provenienti da tutto il mondo, nel cortile esterno” spiega Bocchi “abbiamo esposto i disegni italiani, o meglio casalesi; nell’atelier al piano di sopra, invece, quelli arrivati dall’estero, in paesi dove Amurt già collaborare ed effettua missioni umanitarie”.

Come detto, grandi e piccini hanno risposto all’evento: i secondi sono stati attirati, in particolare, dalla Festa del Gelato, organizzata dalle 15 del pomeriggio in collaborazione con la Gelateria Infinito di via Porzio, mentre alle 17 i disegni più belli hanno ricevuto un premio speciale. Per la cronaca dieci sono stati i premiati, divisi in tre categoria (e con qualche ex-aequo), ossia Infanzia, 1-2 Elementare e 3-4-5 Elementare. Per la prima categoria sono stati prescelti i disegni di Greta Scarpinato, Riccardo Badalotti, Madnas Saad; per la seconda Samuele, Federico Saccani e Mabruc Yluess; per la terza le coppie formate da Andrea Baruffaldi e Lorenzo Luzzara, da Marina Mantovani e Michele Buttarelli e, come singolo, Diego Garavaldi. Da registrare anche il concorso “Nel Mondo” con premi per nazioni: per la scuola dell’Infanzia la classifica recita Mongolia, Ghana e ancora Mongolia; per la 1-2 Elementare Kenya, Burkina Faso e Togo; per la 3-4-5 Elementare Thailandia, Colombia e India.

Per gli adulti, infine, spazio ad aperitivo a cura di Marisa Besacchi, al gelato allo spritz (novità assoluta “vietata ai minori”) e concerto acustico con la band Angiolini and friends, che hanno offerto ottimo rock e blues. L’intero incasso della giornata, molto partecipata, sarà ora devoluto ai bambini orfani delle Case di Accoglienza di Amurt, sparse per il mondo.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti