Commenta

Nuovo rogo lungo
l’argine maestro:
origine ancora dolosa?

incendio-argine3_ev

Nella foto il nuovo rogo e il fumo sviluppatosi sull’argine maestro

CASALMAGGIORE – Un nuovo rogo, probabilmente doloso, in zona Lido Po: ancora una volta, come accaduto lo scorso weekend, tutto è partito da alcuni “piumini” dei pioppi ai quali qualcuno, forse per divertimento (un passatempo decisamente stupido) ha dato fuoco.

Il clima secco ha fatto il resto: i “piumini” incendiati, infatti, portati dal poco vento, si sono depositati sulla zona d’erba dell’argine maestro, iniziando ad espandere le fiamme e il fumo. Particolarmente spettacolare (ma soprattutto preoccupante) la coltre di fumo che ha iniziato ad alzarsi dall’argine, richiamando l’attenzione dei presenti e di chi abita in zona, oltre a costringere alcuni cittadini a spostare le proprie auto per evitare pericolosi contatti o combustioni. Sul posto è stata chiamata una pattuglia dei Vigili del Fuoco da Cremona: una scena già vista sabato scorso, figlia molto probabilmente della stessa origine dolosa. Per questo motivo è arrivata anche una pattuglia dei carabinieri di Casalmaggiore, coadiuvata dalla polizia locale.

Curiosamente i Vigili del Fuoco di Cremona sono arrivati a Casalmaggiore, “staccandosi” da un’operazione in corso a Solarolo Rainerio, sempre per lo stesso motivo: anche in quel caso, infatti, qualche “piumino” dei pioppi aveva preso fuoco, dando origine a una coltre di fumo che ha allarmato subito gli abitanti del comune Casalasco, distante poco più di 10 km da Casalmaggiore.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti