Commenta

Vicobellignano, quasi
pronta la farmacia:
Pacchioni la direttrice

farmacia-vicobellignano_ev

Nella foto la nuova Farmacia di Vicobellignano

VICOBELLIGNANO (CASALMAGGIORE) – Una nuova farmacia a Vicobellignano: dopo l’approvazione, nei mesi scorsi, del consiglio comunale, anche una delle più popolose frazioni di Casalmaggiore sarà provvista di questa importante struttura. E’ quasi tutto pronto – dal mobilio a tutte le altre conformità necessarie per legge – e già da mercoledì la farmacia che sorge in via D’Azeglio, in un quartiere di costruzione relativamente recente, potrebbe ospitare il sopralluogo dell’Asl Cremona, che darà il nulla osta perché il presidio (terzo sul territorio dopo la farmacia di piazza Garibaldi e quella di Casalbellotto) possa divenire operativo. A dire il vero è comunque probabile, dati i tempi tecnici, che l’Asl possa portare avanti le verifiche del caso non prima dell’inizio della prossima settimana, ma comunque sia, la notizia è che la Farmacia è ormai sistemata. Nel mentre il consiglio d’amministrazione di Azienda Farmaceutica Comunale si è per così dire portato avanti, nominando la nuova direttrice della farmacia di Vicobellignano: si tratta di Annalisa Pacchioni, 30 anni di Bozzolo, che ha superato la concorrenza di otto candidati, tre dei quali passati dallo scritto all’orale, dopo il regolare bando, che ha presentato minori problemi rispetto a quello, contestato, per la Farmacia di piazza Garibaldi a Casalmaggiore.

Specializzata in omeopatia e fitoterapia (ossia la medicina naturale), la nuova direttrice, pur giovane, vanta già esperienze nel campo di prestigiose farmacie private del territorio Casalasco. La curiosità riguarda però la presenza, all’interno della farmacia di frazione, non soltanto di uno spazio per i farmaci a chiamata (ovviamente dietro prescrizione medica e con il consulto di uno specialista), ma anche di un reparto dedicato ai medicinali di natura e scopo veterinario. Una novità resa possibile dal fatto che la stessa direttrice ha esperienza in questo settore, che altrimenti dovrebbe ricevere un’autorizzazione per poter essere “installato”. Tenendo conto che Vicobellignano si trova in una zona a forte predisposizione agricola, un occhio di riguardo per gli animali sembra più che mai doveroso. La nuova farmacia, che come detto sarà consegnata, completa di tutto, mercoledì, attendo ormai solo l’ok dell’Asl: è quindi più semplice ora ipotizzare una data di inaugurazione, dato che con ogni probabilità il terzo nucleo farmaceutico sul suolo casalese, vivrà il suo taglio del nastro tra l’ultima settimana di maggio e la prima di giugno.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti