Commenta

Maxi furto di insaccati
al salumificio Barilli:
‘colpo’ da 30mila euro

carabinieri-furto-salumi-ev

CIZZOLO (VIADANA) – Grosso furto di insaccati ai danni del salumificio Barilli di Cizzolo di Viadana. Il colpo è stato effettuato nella notte tra giovedì e venerdì. Ingente il bottino: dall’interno dell’azienda sono spariti ben 120 prosciutti, chili su chili di salamelle oltre a culacce e altri salumi, per un valore che sfiora i trentamila euro. Il furto ha avuto anche un finale gastronomico diretto perché i ladri, prima di andarsene, passando dal capannone hanno pure mangiato una discreta quantità di frutta. Non soddisfatti, hanno poi infierito sui trattori e altri mezzi agricoli da cui sono riusciti ad aspirare diversi litri di gasolio. “Il colpo deve essere stato effettuato dalle due alle quattro – spiega Fabio Barilli, il titolare -, perché mio padre, che abita sopra il magazzino, solo in quel frangente era riuscito a prendere sonno. Prima, non aveva sentito nulla, nessun rumore”.

I ladri sono arrivati dalla campagna con un loro furgone e sono penetrati nel magazzino spaccando una porta sul retro. Poi hanno messo tutto a soqquadro, staccando i prosciutti e caricando tutto il resto sul loro mezzo. La banda probabilmente era composta da diversi individui per poter caricar tutti quei prosciutti senza rimanere nell’azienda troppo tempo. “Non avevamo nessun allarme anche perchè in trent’anni non c’era mai accaduto nulla di simile”: aggiunge Fabio Barilli che venerdì mattina ha dovuto correre in altri laboratori di carne del territorio per potersi rifornire di materia prima e soddisfare almeno gli ordini più impellenti e le richieste più urgenti della clientela. La notizia del maxi furto ha ben presto fatto il giro della zona suscitando impressione sopratutto per la quantità di salumi asportati oltre che per il loro valore ingente degli insaccati depredati. Sul posto si sono portati i Carabinieri di Viadana per cercare di trovare qualche indizio ed elementi utili a identificare gli autori del grosso colpo.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti