Commenta

Robecco, ore 16
Il Rivarolo si gioca
il salto in Prima

rivarolo-festa_ev

Nella foto il Rivarolo festeggia la promozione in Seconda nel 2013: una scena che i biancoverdi sperano di ripetere

ROBECCO – E’ rimasto solo il Rivarolo, superstite di un turno, quello di domenica scorsa, amaro per il nostro calcio, che ha visto retrocedere Casalese e Pomponesco e uscire di scena dalle semifinali playoff Gussola e San Matteo. Nel gruppo J di Seconda categoria, tuttavia, il Rivarolo può ancora dire la sua.

L’appuntamento è da segnare con circolino rosso: alle ore 16, in casa del Robecco, Stanga e i suoi uomini proveranno a sovvertire il fattore campo. Il pronostico è, invece, molto equilibrato, anzi i sei gol rifilati dai biancoverdi mantovani al Torrazzo in semifinale, autorizzano quasi a pensare che il Rivarolo in questo momento stia meglio degli avversari (bravi e fortunati nel 2-1 sul Gussola). Quel che è certo è che il Rivarolo dovrà vincere entro il 90′, perché un pareggio non porterebbe ai supplementari, ma qualificherebbe di diritto il Robecco, che gioca anche in casa perché meglio piazzato. Si sfidano infatti seconda e terza della stagione regolare, messe in fila solo dal Castello Ostiano capolista.

In campionato è finita con un doppio pareggio, in entrambi i casi con vantaggio ospite e rimonta sull’1-1 dei locali negli ultimi minuti: a Robecco il pari arrivò su rigore, a Rivarolo Mantovano ci pensò invece Antonietti dal cuore dell’area. Sfida, insomma, intensa e, anche per chi vincerà, non ancora decisiva: quasi certamente infatti sarà poi necessario vincere anche un terzo turno playoff, il primo di carattere regionale. La buona notizia, però, è che chi si qualifica potrà giocare questa nuova sfida in casa (stavolta con supplementari e rigori in caso di parità): l’avversaria designata arriverà da Sondrio e sarà il Dubino che, avendo chiuso con 71 punti e un vantaggio di ben 22 punti dalla terza, non ha dovuto nemmeno giocare i playoff del girone X.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti