Commenta

Ferroni invita a votare
centrodestra, ma non
nomina Bongiovanni

ferroni-sindaco-ev

Nella foto, Orlando Ferroni

CASALMAGGIORE – Casalmaggiore per la Libertà e Forza Italia, che hanno sostenuto Orlando Ferroni nella corsa a sindaco di Casalmaggiore, si esprimono sul voto dell’8 giugno. E lo fanno invitando i cittadini ad andare alle urne e scegliere il centrodestra e il cambiamento, pur non nominando Filippo Bongiovanni. Il tutto, con un comunicato diffuso nella serata di venerdì, a poche ore dal silenzio pre-elettorale.

“Alla vigilia del ballottaggio – scrive Fabio Ferroni, uomo delle trattative per Forza Italia -, che deciderà il futuro di Casalmaggiore e le sue frazioni pe ri prossimi 5 anni, noi di Forza Italia e Caslmaggiore per la libertà, ritengono che sia giunto il momento di esprimere quale sia il nostro punto di vista relativo ad eventuali indicazioni di voto. lo dobbiamo prima di tutto ai nostri elettori che ancora adesso si aspettano molto da noi e noi non vogliamo disattendere le loro aspettative, nemmeno in questo momento così delicato per la città. Qualcuno potrebbe pensare che “arriviamo in ritardo” e che un nostro appello, ora come ora, potrebbe essere accolto solo in parte. Al contrario, abbiamo scelto di mantenere un profilo di “riservatezza” fino ad ora per non esporci a “scatola chiusa”. Già due giorni fa un nostro portavoce aveva espresso chiaramente la volontà di astenersi da qualsiasi indicazione. Più che di indecisione, noi definiamo questa scelta ben ponderata e condivisa all’interno di entrambe le due squadre. Premesso che, un invito al voto diplomatico è ciò che ci sta più a cuore sulla base di una notevole affinità di programmi e ideologica. Ci sentiamo sereni nell’indirizzare il nostro elettorato verso il voto di centrodestra. Spiegando meglio la nostra scelta, significa appoggiare chiunque voglia dare un importante contributo al risanamento di Casalmaggiore. Il nostro obiettivo è quello di agire in funzione non di favoritismo o taciti accordi, bensì in funzione della nostra città e di chi vuole viverla in modo attivo e costruttivo. La nostra indicazione di voto vuole opporsi ad una vecchia amministrazione comunale che troppe volte ha agito a discapito della nostra città: basti pensare al tasso di criminalità notevolmente aumentato in questi cinque anni. Ancora più palese è l’ipocrisia con la quale spesso ha condotto il proprio operato e sicuramente, la partecipazione di esponenti di Rifondazione Comunista non aiuterà a superare questi deficit. In altre parole, il nostro intento è quello di invitare chiunque ad esprimere il proprio voto domenica alle urne. In secondo luogo il nostro invito è di votare per chi vuole lavorare in funzione di Casalmaggiore puntando al rinnovamento, confidando in una nuova squadra e garantendo il riscatto di cui la nostra città e le nostre frazioni hanno bisogno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti