Commenta

Silla ko, il Pd si
lecca le ferite. Piloni:
“Necessario ricostruire”

piloni-pd_ev

Nella foto Matteo Piloni

CREMONA – Dalla gioia per il grande successo di Gianluca Galimberti a Cremona all’amarezza per la sconfitta di Claudio Silla a Casalmaggiore. E’ Matteo Piloni, segretario provinciale del Partito Democratico, a tracciare il bilancio dei ballottaggi nelle due città della provincia, partendo da un dato di fatto: chi era favorito è poi stato sconfitto.

Per quel che concerne Casalmaggiore, dunque per la parte che maggiormente interessa la nostra zona, Piloni evidenzia tutta l’amarezza per un risultato storico, ma in senso negativo. Pochi, infatti, dopo i mille voti di scarto che Silla vantava su Bongiovanni, avrebbero pronostico un ribaltone del genere specie alla luce della scarsa affluenza, che avrebbe dovuto favorire il sindaco uscente. “Non nascondo l’amarezza” spiega Piloni nella seconda parte del comunicato, dove affronta la questione casalese “per il risultato di Casalmaggiore, un Comune importante che ha affrontato per la prima volta nella sua storia il ballottaggio e che ha visto perdere, per una manciata di voti, la buona amministrazione di Claudio Silla consegnando il comune ad un esponente della Lega Nord. Un risultato riconducibile a questioni che sanno molto poco di politica ma che ci obbligano ad un ragionamento, in quel territorio, sulla necessaria ricostruzione della presenza del Pd”.

Una riflessione che potrebbe portare, nei prossimi mesi, ad una revisione dell’organico dei democratici, anche se ovviamente, a botta calda, ancora si può parlare di cariche o incarichi e di cambi della guardia.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti