Commenta

Cinema sotto le stelle
al Museo Diotti: è
l’anno della ‘svolta’

carena-piseri-ronda-ev

Nella foto, da sinistra Pamela Carena, Emanuele Piseri e Roberta Ronda

CASALMAGGIORE – La prima iniziativa che collega la nuova amministrazione alle due precedenti è tutta da vedere: per il settimo anno consecutivo, l’assessorato alla Cultura del comune di Casalmaggiore e il Museo Diotti, in collaborazione con Terre Casalasche, propongono la rassegna ‘Cinema Sotto le Stelle’. Per cinque settimane, a partire dal 16 luglio, sempre di mercoledì sera, il cortile dello spazio espositivo di via Formis farà da location per la proiezione di cinque film d’autore. “Una piccola tradizione estiva”, così come la definiscono gli organizzatori, l’ideatore e curatore Emanuele Piseri in primis, “iniziata un po’ per gioco, un po’ per scommessa e diventata un appuntamento seguito e atteso dalla cittadinanza”. Circa 130 le presenze medie nel 2013, anno della sesta edizione della rassegna che si è concentrata estate dopo estate su tematiche sempre differenti: dopo bambini, viaggi, noir, musica, il 2014 proporrà “Chissà perché capitano tutte a me, cinque serate di cinema tra bagliori di stelle e desideri e sogni”, in cui il fil rouge sarà ‘la svolta’, intesa come cambiamento repentino di vita, inatteso. “Ai protagonisti dei film – spiega Piseri – capiterà infatti qualcosa fuori dal comune che donerà prospettive nuove al modo di vedere la realtà quotidiana portando a riconsiderare il proprio ruolo all’interno delle relazioni con gli altri, ma prima di tutto con se stessi. Quando la svolta è presa comincia la storia. E la vita vera”.

Si inizia mercoledì 16 luglio alle ore 21,30 con Zoran, il mio nipote scemo, di Matteo Oleotto. La settimana successiva, Philomena di Stephen Frears. Il 29 luglio, Nebraska di Alexander Payne. Il 6 agosto, A proposito di David dei fratelli Joel ed Ethan Cohen. Chiusura mercoledì 13 agosto con Nella casa di Francois Ozon. L’ingresso sarà di 3 euro (comprende entrata al Museo Diotti, il ridotto è 2,5 euro), mentre l’abbonamento costa 12 euro (10 per chi ha diritto alla riduzione) e offre anche la tessera annuale del museo. “Abbraccio questa iniziativa per rimarcare l’importanza di una rassegna filmica d’autore a Casalmaggiore, dove non esiste più una stagione cinematografica”: così ha introdotto la presentazione della rassegna in sala Giunta giovedì pomeriggio il neo assessore alla Cultura, Pamela Carena, che ha ringraziato Piseri e la responsabile dei servizi culturali e scolastici del comune casalese Roberta Ronda, che insieme a Letizia Frigerio ha contribuito nella scelta e al reperimento dei film. “Si tratta di un progetto apprezzato, con numeri in crescita ed un pubblico molto giovane”: così Ronda. Per una rassegna sotto le stelle, sarà determinante anche la clemenza del meteo: in caso di maltempo, le proiezioni si terranno all’interno del Museo Diotti.

IL PROGRAMMA

mercoledì 16 Luglio
ZORAN IL MIO NIPOTE SCEMO di Matteo Oleotto
Paolo Bressan, un quarantenne alla deriva, cinico e misantropo, trascorre le sue giornate in osteria da Giustino. Professionista della menzogna compulsiva, lavora di malavoglia in una mensa per anziani e insegue senza successo l’idea di riconquistare Stefania, la sua ex moglie. Ma entra in scena Zoran….

mercoledì 23 luglio
PHILOMENA di Stephen Frears
Irlanda, 1952. Philomena Lee, ancora adolescente, resta incinta. Cacciata dalla famiglia, viene mandata al convento di Roscrea. Lì può vedere suo figlio Anthony un’ora sola al giorno. A tre anni Anthony viene adottato da una coppia di americani. Philomena racconta la sua storia a un disincantato giornalista e…

mercoledì 29 luglio
NEBRASKA di Alexander Payne
Woody, un anziano del Montana, scappa ripetutamente di casa. In Nebraska infatti lo aspetta il ricco premio vinto ad una lotteria. Preoccupati dal suo stato mentale, i familiari vogliono metterlo in una casa di cura. Fino a quando il figlio David decide di accompagnare il padre in questo folle viaggio.

mercoledì 6 agosto
A PROPOSITO DI DAVIS di Joel ed Ethan Cohen
Un cantante folk davanti ad un bivio, mentre cerca di farsi strada nel mondo musicale del Greenwich Village. E’ il 1961 e Llewyn Davis, stretto nella sua giacca nello spietato inverno newyorchese, è tormentato da ostacoli insormontabili. Una settimana nella vita di un contemporaneo Odisseo.

mercoledì 13 agosto
NELLA CASA di Francois Ozon
Claude, un ragazzo di 16 anni, si insinua nella casa di un suo compagno di classe per trovare ispirazione per i suoi componimenti scolastici. Colpito dal talento insolito dello studente, il suo professore di francese ritrova il gusto dell’insegnamento. È una commedia drammatica, spiritosa e intelligente, che si sviluppa come un thriller con risvolti dark.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti