Commenta

Bozzolo, la notte
bianca conquista tutti
E già si chiede il bis…

bozzolo-nottebianca_ev

Nella foto un momento della Notte Bianca di Bozzolo

BOZZOLO – “Ci vorrebbero notti bianche, rosa o di qualsiasi altro colore tutto il tempo dell’anno!”. Questo si leggeva negli occhi della gente di Bozzolo soddisfattissima di assistere ad una clima così festoso sabato sera per le strade del paese. Ogni metro quadrato della via, dalla chiesa di San Pietro sino alla piazza era occupato da ogni tipo di attrazione.

Dall’autoscontro, alle bancarelle di bigiotteria, dalla tavolata degli Amici del Cuore col mago Eta Beta, ai vari gruppi musicali sin troppo appiccicati uno all’altro. Piazza Europa poi era un incantevole salone all’aperto di strabilianti Ferrari rosse e gialle. Il cortile del Comune un campo per l’insegnamento del tiro con l’arco mentre lo spazio di fronte al bar Odeon ospitava esibizioni di cantanti di classe ed esperienza  accompagnati dal chitarrista di Fiorella Mannoia. Anche per il gioco degli scacchi erano previsti istruttori, così come erano disponibili artisti pronti a soddisfare chi avesse voluto portarsi a casa il  proprio ritratto. Originale l’offerta della tipica granita al limone di Sorrento preparata davanti al ristorante da Pasquale.

Ma il punto di maggior attrazione era il giardino della famiglia Casalini che i proprietari hanno aperto al pubblico per uno spettacolo di danza classica e musica lirica: un angolo di autentico paradiso dove il fragore esterno arrivava attutito e smorzato dalle note del pianoforte con le romanze eseguite con classe del tenore Valentino Salvini invitato direttamente dal sindaco Giuseppe Torchio.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti