Commenta

Bozzolo, trova foto del
figlio minorenne con
spinello: va dai Cc

spinello_ev

BOZZOLO – E’ allarme tra alcune famiglie di Bozzolo per il presunto utilizzo di stupefacenti da parte dei loro figli. La scintilla si è accesa quando, nei giorni scorsi, la mamma di un minorenne prendendo in mano il cellulare del figlio avrebbe trovato la foto del ragazzo mentre fumava uno spinello.

La donna ovviamente ha fatto un salto sulla sedia pretendendo dal figlio di capire cosa significasse quello scatto fotografico. Il giovane, che non ha ancora compiuto la maggiore età, ha detto che si era trattato di un gioco fatto a casa di alcuni amici i quali invece sarebbero già maggiorenni. La donna non soddisfatta della spiegazione immediatamente è uscita di casa recandosi  nell’abitazione della famiglia presso la quale si sarebbe svolto il festino incriminato. E qui avrebbe contestato vivamente il mancato controllo dei ragazzi da parte dei genitori (che probabilmente non erano presenti alla festa). Poi la madre, comprensibilmente preoccupata, si è recata anche dai Carabinieri per segnalare la situazione.

Il ruolo di genitori, in una società come questa estremamente permissiva, diventa sempre più difficile non potendo sempre seguire i comportamenti dei figli divisi tra scuola, casa e compagnie di amici. Giustificata dunque l’iniziativa di quella madre di Bozzolo e il suo coraggio nell’affrontare altri genitori come lei che magari potrebbero avere sottovalutato il problema. Un problema sicuramente diffuso anche nelle nostre zone (come ovunque), per il quale, come noto, non basta affidarsi agli insegnanti, agli educatori, agli oratori, ai medici o ai carabinieri, dato che il primo presidio è proprio la famiglia. Ecco perché quello giunto da Bozzolo può essere davvero un buon esempio.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti