Commenta

A Villa Pasquali
l’ultimo saluto
ad Antonio Guberti

funerale-guberti_ev

Nella foto un momento delle esequie e un primo piano di Antonio Guberti

VILLA PASQUALI (SABBIONETA) – La storica chiesa del Bibbiena a Villa Pasquali ha ospitato lunedì mattina i funerali di Antonio Guberti, deceduto sabato all’età di soli 52 anni. Appartenente alla nota famiglia che realizza serramenti e infissi in legno, l’uomo, padre di due figli, si è sentito male improvvisamente, decedendo subito dopo nella sua casa che sorge nei pressi della Azienda sulla Sabbionetana.

A celebrare il rito è stato il parroco don Samuele Riva affiancato dal parroco emerito don Pietro Riccardi. “A rendere ancora più triste il momento” ha riferito don Samuele “il fatto che in dodici mesi i figli avevano perso prima i nonni e adesso il padre. La dottrina ci insegna tre cose, non particolarmente difficili da seguire nel corso della nostra esistenza: sposare la giustizia, vivere in bontà e camminare con Dio. Io non so se Antonio lo abbia fatto, non abbiamo nessun diritto di giudicare. Sappiamo però che la misericordia divina trasforma sempre il male in bene. Su questa straordinaria certezza non ci sono dubbi”.

Il parroco prima di cominciare l’omelia ha ripreso bruscamente alcune persone in fondo alla chiesa: “Non so se sia il caso di ripetere la lettura delle Sacre Scritture dato che qualcuno di voi non è riuscito a tenere la bocca chiusa un momento. Vi chiedo per cortesia di portare rispetto al luogo sacro e ai famigliari del defunto”. Al termine del rito funebre la salma è stata trasportata al locale cimitero per la sepoltura

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti