Commenta

Bozzolo, atti vandalici
Distrutto un faro
di Porta San Martino

torchio-faro_ev

Nella foto il faro distrutto dagli atti vandalici e il sindaco Torchio

BOZZOLO – Non era un allarme lanciato vanamente quello dei residenti della zona di Bozzolo vicina a Porta San Martino, da poco restaurata, e dall’associazione dei genitori. Se ne sono accorti nella mattinata di giovedì i cittadini di Bozzolo, dato che le segnalazioni hanno trovato puntuale conferma e compimenti negli atti vandalici perpetrati nella notte tra mercoledì e giovedì: gesti sconsiderati e stupidi che hanno portato alla distruzione di un costoso e potente faro a terra della restaurata e storica Porta San Martino, già porta Mantova. Uno di quei fari applicati per esaltare proprio la bellezza dello stesso monumento.

“Ero stato avvicinato” spiega il sindaco Giuseppe Torchio “da diverse persone che si erano lamentate dello stato di degrado della struttura per le molte scritte realizzate sulla parte esterna ‎ed abbiamo provveduto a rimuoverle qualche settimana fa”. Purtroppo non è bastato perché per il danno specifico al faro non basta uno “smacchiatutto”.

Anche per questo Torchio e la sua giunta intendono prendere provvedimenti, sperando ovviamente di trovare i responsabili ma, comunque, cercando di prevenire nuovi atti vandalici. “Abbiamo predisposto un progetto sicurezza” racconta Torchio “in sinergia con l’Unione dei Comuni Foedus, per il potenziamento delle telecamere il Piazza Marcora ed a Porta San Martino e sono iniziate le prime prove sperimentali”. Un progetto già candidato al bando di Regione Lombardia ad hoc. E un tentativo assieme amaro e fiducioso, anche perché lo stesso primo cittadino non si dà per vinto e spera di reperire nuove prove e testimonianze sui fatti della notte tra mercoledì e giovedì.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti