Commenta

Avis Pedale e Devicenzi
pedalano insieme
fino a Chiavari

avis-pedale-devicenzi-ev

Nella foto, i partecipanti alla Casalmaggiore-Chiavari

CASALMAGGIORE – Da Casalmaggiore a Chiavari, in bicicletta: l’ormai abituale appuntamento estivo che unisce la passione dei cicloamatori dell’Avis Pedale Casalasco e l’atleta disabile martignanese Andrea Devicenzi, ha portato lo scorso 27 luglio una ventina di casalaschi nella riviera ligure, in provincia di Genova. “Centocinquantacinque chilometri vissuti assieme a venti amici, condividendo fatica, e emozioni”: così Devicenzi, soddisfatto per l’obiettivo raggiunto. La partenza alle ore sei in punto dalla sede Avis di Casalmaggiore, con foto di rito dei partecipanti e prime pedalate in direzione Chiavari: “L’entusiasmo lo si leggeva sul viso di tutti i ciclisti presenti e fin dai primi chilometri si respirava un’aria di divertimento e di sfida, verso la distanza da affrontare con il passaggio a quota 950 metri del Passo del Bocco”, racconta l’atleta martignanese. “A buon ritmo abbiamo raggiunto Fornovo, poi Borgotaro con due brevissime tappe di ristoro, ai piedi del Passo che ognuno ha deciso di affrontare
alla propria maniera. Chi scattando, chi partendo piano e chi chiacchierando. Lo scopo della giornata, che non va
mai dimenticato, è l’aggregazione e la condivisione di fatica, gioia e divertimento”. “Tutti – prosegue Devicenzi – sono riusciti ad affrontare i dieci chilometri di salita ed una volta arrivati in cima, abbiamo brindato con un bicchiere di vino per onorare l’obiettivo raggiunto e gli organizzatori della giornata”. Conquistato il Passo del Bocco è poi iniziata la discesa: “Venticinque minuti che ci hanno portato direttamente a fianco della spiaggia, dove abbiamo parcheggiato le bici e abbiamo subito fatto un bel bagno in mare. Per recuperare le energie, ci siamo regalati un pranzo a base di pesce con vista mare, seguito, vista la stagione e la splendida giornata di sole, da qualche gavettone”.

La tradizionale pedalata estiva è un appuntamento che si ripete da quattro anni: “E’ iniziato tutto per gioco con alcuni amici del Pedale Casalasco nel 2011 con la Casalmaggiore/Madonna di Campiglio, di 198 km”, racconta Devicenzi, che ci tiene a ringraziare “tutti gli amici che hanno partecipato e chi ha permesso la realizzazione della Casalmaggiore/Chiavari, organizzando nei minimi particolari la giornata, lavoro non da poco. Cresce ogni anno di più tra chi partecipa, la voglia di condividere assieme lo scopo della giornata, della passione che ci unisce, quella del ciclismo e del pedalare assieme raggiungendo obbiettivi in compagnia di un gruppo unito”. “Come per gli anni precedenti – commenta Massimo Mantovani dell’Avis Pedale Casalasco – la giornata con Andrea è per noi speciale e vederlo indossare la nostra divisa ci rende ancora più orgogliosi della sua amicizia. Già stiamo abbozzando idee per il prossimo anno e lo spirito positivo di una persona come Devicenzi aiuta come sempre a relizzare queste belle giornate”.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti