Commenta

“Niente interventi per
danni a colture assicurabili
in forma agevolata”

fava-gianni-ev

Nella foto, Gianni Fava

MILANO – “Nonostante l’andamento climatico stagionale avverso e le violente manifestazioni meteorologiche abbiano condizionato negativamente tutto il comparto agricolo del Cremonese e del Mantovano, la legge (nella fattispecie il decreto legislativo 102/2004) vieta qualsiasi intervento compensativo per i danni alle colture e gli eventi assicurabili in forma agevolata (comprese le fitopatie), così come è stabilito dal Piano assicurativo nazionale per l’anno 2014”. Così scrive l’assessore all’Agricoltura della Lombardia, Gianni Fava, al presidente del Consorzio Casalasco del Pomodoro, Paolo Voltini, che giovedì aveva lamentato lo stop agli stabilimenti, per effetto del maltempo, denunciando prospettive infauste per la campagna in corso. “Dagli uffici provinciali competenti attendiamo i risultati per avere un quadro definito delle aree colpite e la relativa quantificazione delle perdite, che serviranno alla Regione in modo da attuare misure alternative consentite dalla legge – scrive Fava -. Parliamo del credito agevolato e dell’integrazione salariale, al fine di mitigare il danno economico subito dalle aziende e dai dipendenti”.

“Concordo pienamente sul fatto che anche le aziende assicurate in forma agevolata non godono di risarcimenti consoni al reale danno subito – prosegue l’assessore – in quanto il mancato reddito per danni indiretti non viene contemplato tra le condizioni di polizza, ma a tal proposito ritengo che sia preciso compito degli organismi di difesa, quali reali contraenti di polizze collettive, garantire, in fase di trattativa con le compagnie di assicurazione,  che le condizioni di polizza sottoscritte dalle parti (le cosiddette convenzioni), siano il più possibile rispondenti alle esigenze di copertura assicurativa dei rischi”. Aspetti sui quali gli uffici dell’assessorato all’Agricoltura garantiscono “la piena disponibilità a farsi promotori di un confronto con gli operatori del settore nel pieno rispetto delle competenze regionali attribuite dalla legge in materia di assicurazioni agricole agevolate”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti