Commenta

Sparisce un bimbo di 10 anni:
ritrovato dopo ore al
negozio di giocattoli

carabinieri-auto-2-ev

BOZZOLO – Tre ore di paura e angoscia. Tanto è durata la passione di due genitori di Bozzolo che non avevano più notizie del figlio di 10 anni. Per fortuna questa storia, contrariamente a molte altre negative che i giornali sono costretti a raccontare, è di quelle a lieto fine. Tutto è avvenuto in una famiglia di origini indiane che vive in piazza Pognani nelle vicinanze dell’ex pesa pubblica. Verso le ore 15 di martedì pomeriggio la madre del bimbo era impegnata a fare addormentare un figlio più piccolo lasciando da solo nella sua stanza quello di 10 anni.

Dopo qualche tempo ha cominciato a cercare il più grandicello accorgendosi che non era più in casa. La donna ha perlustrato tutte le stanze guardando anche fuori dalla porta senza più trovare le tracce del figlio. A quel punto sono cominciati momenti di grande tensione ed ansia anche perché il figlio non era abituato ad uscire da solo e nemmeno si era mai allontanato da casa senza i genitori. La mamma ha provato anche a chiamarlo sul cellulare csenza ricevere risposta. L’apparecchio risultava irraggiungibile accrescendo ancora di più il panico e la paura. A quel punto la donna ha cominciato a chiedere aiuto ai vicini di casa e alle altre signore che abitualmente danno una mano a famiglie di extracomunitari da poco arrivate in Italia. Le signore, dopo essersi date da fare nelle ricerche nei paraggi hanno deciso di rivolgersi ai Carabinieri a cui la mamma ha consegnato una foto del figlio. Nel frattempo è stato avvertito pure il padre che ha interrotto il turno di lavoro a Redondesco precipitandosi immediatamente a Bozzolo con il cuore in subbuglio.

Una macchina con la pattuglia dei militari ha percorso la strada dalla casa alla piazza perlustrando anche lo spazio dell’oratorio parrocchiale, lanciando un’occhiata anche nei bar pur non essendo luogo dove il bambino era abituato a recarsi. Poco prima delle 18 all’improvviso la bella sopresa. Il ragazzino è stato visto e ritrovato all’intermo del negozio Toys che sorge nella zona artigianale di Bozzolo. Una distanza di circa due chilometri che il piccolo aveva percorso a piedi senza dire nulla a nessuno. Intanto che la mamma faceva addormente il fratellino, lui si era infilato i sandali ai piedi, si era messo qualche soldo in tasca e con quelli si era diretto verso il negozio di giocattoli magari solo per fermarsi davanti alla vetrine con gli oggetti colorati ed attraenti mettendosi a sognare un po’ mentre la mamma disperata aveva cominciato a versare lacrime d’angoscia.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti