Commenta

A Casalmaggiore
anche i cinesi
vanno in ferie

cinesi-bar-rotonda-ev

Nella foto, una delle attività chiuse per ferie

CASALMAGGIORE – La stagione estiva 2014 sarà ricordata non solo per la pioggia eccessiva e il freddo a Ferragosto. A Casalmaggiore, ma non solo qui, si è verificato un altro evento inusuale, quello dei cinesi che vanno in ferie. Lo stakanovismo asiatico e il mito del lavoratore indefesso che non conosce giorni né ore di riposo è crollato. Non si era mai vista a Casalmaggiore la saracinesca abbassata di un negozio gestito da cinesi, tantomeno col cartello sulla vetrina con la scritta “Chiuso per ferie”. Una novità che ha sorpreso la clientela abituata alle aperture no-stop, senza giorni di riposo. Tra le attività gestite da cinesi, ad andare in ferie sono stati per primi i parrucchieri di via Cairoli, seguiti dal ristorante cinese e dal bar albergo La Rotonda che sorge in fregio alla strada Castelnovese.

Una consuetudine occidentale, quella delle vacanze, che ora fa proseliti anche tra l’infaticabile popolazione cinese. Da capire se la chiusura per ferie, anche se di pochi giorni, sia stata suggerita da un certo benessere economico conseguito dai ricavi delle attività o se invece è dettata dalla scarsità di clientela in questo periodo. In controtendenza invece l’atteggiamento di un altro locale pubblico, l’ex “Baggi” che un tempo chiudeva per turno tutte le domeniche. Da quando dietro al bancone sono apparsi i nuovi gestori cinesi, la chiusura festiva è stata soppressa. A notarlo i baristi di locali vicini che hanno visto in coincidenza diminuire i loro incassi.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti