Commenta

Abusivismo commerciale
e accattonaggio: nuove
misure di contrasto

accattonaggio-ev

CASALMAGGIORE – Dagli uffici del municipio casalese nella giornata di lunedì verrà spedita alla Prefettura di Cremona una risposta alla missiva inviata in tutta Italia su iniziativa del ministro dell’Interno Angelino Alfano, che chiede segnalazioni e urgenze circa l’abusivismo commerciale. Ad anticiparlo, sabato in sala Giunta, lo stesso sindaco Filippo Bongiovanni che dal suo insediamento ha abbozzato proposte per arginare il fenomeno. Alla Prefettura, il primo cittadino scriverà focalizzando l’attenzione sulla prossima Fiera di San Carlo: nel 2013 la Lega Nord casalese che aveva in Bongiovanni il capogruppo consigliare, aveva duramente attaccato la passata amministrazione comunale per quelle che, a detta del Carroccio, erano misure insufficienti di contrasto all’abusivismo. Il Comune, in vista dell’edizione 2014 della fiera patronale, chiederà alla Prefettura di unire le forze di Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia, a cui si uniranno i vigili della Municipale e un comitato di sicurezza ad hoc.

Dall’abusivismo commerciale all’accattonaggio: sull’onda lunga di quanto fatto dal sindaco leghista di Verona, Flavio Tosi, anche Bongiovanni una volta ottenuto il nullaosta dal Prefetto firmerà un’ordinanza specifica. Fu lo stesso Tosi, che venne a Casalmaggiore nella scorsa campagna elettorale, a proporre all’attuale primo cittadino casalese di adottare questo tipo di misure per contrastare il proliferare di questuanti su suolo comunale.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti