Commenta

Desalu una scheggia
nei 300 di Mennea:
record Promesse

desalu-foto-alquati_ev

RIETI – Fausto Desalu si conferma l’uomo dei record, nella gara dei record. A Rieti, in occasione del Meeting Internazionale, lo sprinter casalese si è misurato sui 300 metri con alcuni tra i migliori interpreti della velocità del Vecchio Continente. E a pochi giorni dal trentacinquesimo anniversario dello storico record del mondo di Pietro Mennea nei 200 metri (19”72 il 12 settembre del 1979 a Città del Messico), arrivano due primati italiani nella medesima gara, quei 300 tanto cari alla ‘Freccia del Sud’ che proprio a Rieti il 21 luglio del 1979 li aveva corsi in 32”23.

Domenica il vicentino delle Fiamme Gialle Matteo Galvan ha fermato il cronometro a 32”01, giungendo alle spalle solo del polacco Karol Zalewski che con 31”93 conquista la world lead 2014. A sorprendere ancora gli addetti ai lavori è Fausto Eseosa Desalu, quarto col tempo di 32”28 che oltre ad essere il terzo crono italiano di sempre sui 300 è anche il record nazionale Promesse. E dire che era la prima volta del velocista casalese cresciuto nell’Atletica Interflumina E’ Più Pomì in una gara su quella distanza: un buon viatico per una carriera che potrà riservagli soddisfazioni anche sui 400 metri. Dopo l’ennesimo primato, cresce ulteriormente l’attesa per la passerella che Desalu regalerà al pubblico casalasco domenica 14, quando si presenterà ai blocchi di partenza dei 200 metri nella prossima edizione dell’Esagonale del Po.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti