Commenta

Ciclisti e pedoni come
Indiana Jones per le vie
di Casalmaggiore

bici-casalmaggiore-simoni-leoni-ev

Nella foto, la partenza del tour in piazza Garibaldi

CASALMAGGIORE – Bike to school, genitori che accompagnano i bambini per raggiungere la scuola in bicicletta e in sicurezza, è un progetto che si sta espandendo nelle principali città italiane. C’è chi vorrebbe introdurlo anche a Casalmaggiore, dove però la situazione viabilistica per ciclisti e pedoni ha parecchie criticità. Per analizzare ogni singolo problema, nella mattinata di lunedì si sono dati appuntamento in piazza Garibaldi il referente di Slow Town e del gruppo Gasalasco Gian Carlo Simoni, l’atleta disabile Andrea Devicenzi, il componente del comitato di sicurezza urbana Massimo Mori e il vicesindaco con delega alla Viabilità Vanni Leoni. Verso le ore 8 è iniziato il tour per le vie del centro che conducono alle scuole casalesi e lo stesso Simoni, insieme ad altri cittadini casalesi, ha fatto notare a Leoni alcuni paradossi delle strade maggiorine.

Parcheggi selvaggi in via Guerrazzi e via Romani che bloccano il transito di ciclisti e pedoni. Doppio senso di marcia laddove il codice della strada lo vieterebbe come tra via Adua e via Bissolati. Piste ciclabili interrotte, pericolosamente in contromano, prive di immissione agli incroci o distanti dagli stop come in via Vittorio Veneto, già teatro di investimenti stradali e da sette anni in attesa di una risoluzione del problema. Dossi malposizionati come in via del Lavoro, dove sono stati installati lontano dagli attraversamenti pedonali. Segnaletica errata o addirittura in contraddizione: insomma, di tutto e di più, anche a ridosso della rotatoria Conad dove i ciclisti sono costretti a percorrere i marciapiede. Tante le vie del centro prese in esame: “Abbiamo fatto provare al vicesindaco Leoni cosa significa passare in bicicletta in alcuni punti critici di Casalmaggiore. E talvolta non voleva nemmeno provarci”, spiega Simoni. “Ci sono situazioni che costringono ciclisti e pedoni a dover fare gli Indiana Jones. Abbiamo sottoposto tutti i problemi all’amministrazione comunale, nella speranza che possa lavorare per risolvere gli errori commessi in passato”.

S. A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti