Commenta

Gino Paoli compie
80 anni, Torchio
lo invita a Bozzolo

gino-paoli-ev

Nella foto, Gino Paoli

BOZZOLO – Da un invito all’altro. Bozzolo prima o poi avrà la soddisfazione di vedere esaudite le richieste che il sindaco Giuseppe Torchio estende ai personaggi che con il paese hanno legami importanti. Il Papa Francesco (incontrato a Roma  nelle recente udienza concessa alla famiglia del disperso Giovanni Bettoni) è atteso dalla Fondazione don Primo Mazzolari smaniosa di mostrare al pontefice i tantissimi ricordi legati al famoso parroco definito “la tromba dello Spirito Santo in Val Padana”. Più mondana l’eventuale presenza del cantautore Gino Paoli che a Bozzolo ha radici importanti. Se non altro per avere scritto due pezzi “Bozzoliana” e “Chopin”, quest’ultima composta proprio in omaggio a gente del posto con cui aveva trascorso indimenticabili notti piene di musica, cibo e divertimento.

Il sindaco Torchio ricorrendo martedi 23 settembre l’80esimo compleanno del compositore genovese gli ha inviato un sentito messaggio di auguri da parte sua e dell’Amministrazione comunale invitandolo a ritornare in quel luogo dove tanti ricordi restano legati per sempre nella memoria. La presenza di Gino Paoli a Bozzolo farebbe da traino importante per il rilancio della città, ponendo sotto i riflettori ad esempio il problema del recupero del Teatro Odeon. Gino Paoli, attuale presidente della Siae, è stato per un certo periodo pure collega di Torchio quale componente della Commissione Trasporti alla Camera durante la legislatura che ha visto l’attuale sindaco bozzolese parlamentare a Roma.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti