Commenta

Ladri affamati a Gussola:
prima rubano,
poi bivaccano

furto-casa-carabinieri-ev

GUSSOLA – Due abitazioni violate in una notte sola, in via Fiume a Gussola. Due ‘colpi’ messi a segno a stretto giro di posta, mercoledì scorso, con modalità analoghe e una firma comune: i ladri che si sono intrufolati nelle due case, avevano nel mirino anche il frigorifero. Già, il frigorifero: in un’abitazione sono addirittura riusciti a bivaccare, lasciando nel cortile le bucce delle banane appena mangiate. E proprio l’apertura dell’elettrodomestico, in calce al secondo furto, ha svegliato i residenti costringendo i malviventi alla fuga. Le indagini dei Carabinieri di Gussola, coordinate dal comando di Casalmaggiore, sono ancora in corso.

Gli uomini dell’Arma partono da alcuni indizi. In una delle due abitazioni colpite in via Fiume si sono introdotti all’interno dei locali entrando dalla zanzariera, si sono dati daffare al pianterreno, hanno racimolato duecento euro circa e si sono cibati lasciando rimasugli in giro, comprese bucce di banana. L’ingresso nella seconda casa è stato reso possibile tramite effrazione di una porta: la serratura è stata scassinata con un trapano. Il bottino qui è stato più sostanzioso: si parla di ori e preziosi, che i ladri sono riusciti ad arraffare prima di fuggire, scoperti dai residenti al rumore di apertura del frigorifero. In entrambe le ‘visite’, i malviventi si sono introdotti nelle abitazioni mentre le famiglie residenti erano a letto nelle proprie camere a dormire. Non è stata avvistata alcuna auto sospetta: mesi fa, sempre a Gussola, diversi furti erano stati collegati ad un’Audi nera. I ladri in azione settimana scorsa sono scappati a piedi, per vie traverse, ed hanno fatto perdere le proprie tracce in poco tempo, nel buio della notte gussolese.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti