Commenta

Alza il gomito in casa
14enne ricoverato
all’ospedale Oglio Po

oglio-po

Nella foto l’ospedale di Vicomoscano

VIADANA – Un intervento dei sanitari in codice verde, dunque per segnalare condizioni non gravi di salute, ha in realtà richiesto anche l’arrivo di una pattuglia dei carabinieri di Viadana, presso vicolo Teatro a Viadana, nella mattinata di venerdì, poco dopo le ore 10.

Anche se, per fortuna, la vittima del malore non versava in condizioni preoccupanti, a colpire è il fatto che a essere soccorso sia stato un 14enne in preda ai fumi dell’alcool. Il ragazzo, di origine italiana, infatti è stato soccorso dopo avere assunto bevande alcoliche che, a quanto pare, il 14enne ha trovato in casa propria. L’intervento dei carabinieri di Viadana è parso più che altro di controllo e di routine: inizialmente infatti si è sospettato che l’alcool fosse stato somministrato al ragazzo da uno dei bar della zona, dove notoriamente tutto ciò è vietato (solo ai maggiorenni possono essere servite bevande alcoliche). Nulla di tutto questo è avvenuto: il 14enne aveva fatto tutto da solo, bevendo in casa ma evidentemente esagerando un po’ con le dosi.

Da qui la chiamate dei sanitari, giunti dall’ospedale Oglio Po di Vicomoscano, e anche di una pattuglia dei carabinieri di Viadana: il giovane, per precauzione, è stato portato al nosocomio casalese per accertamenti. Come scritto, le sue condizioni di salute non sono preoccupanti e il 14enne è stato ricoverato in codice verde. Certo, resta l’impressione per il gesto di un minorenne, che evidentemente senza controllo ha deciso di “sballarsi” un po’, perdendo però la misura e sentendosi poi male.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti