Commenta

Furto a Bozzolo: via tv
50 pollici, motoseghe
e centinaia di euro

furto-casa-carabinieri-ev

BOZZOLO – Ancora un furto a Bozzolo che sembra tornata nel mirino dei ladri dopo un breve periodo di relativa calma. E’ successo nella giornata di venerdì, lo stesso giorno in cui i ladri avevano rubato una collana alla statua della Madonna nella chiesa di Santa Trinità passando poi in quella di San Pietro dove non hanno trovato nulla. Stavolta a subire il colpo, perfettamente riuscito, è stato l’agricoltore Angelo Vighini che abita in campagna nei pressi della discarica sulla circonvallazione di Bozzolo. A sparire dall’abitazione un tv a schermo piatto da 50 pollici, due motoseghe di marca e il portafoglio contenente circa 800 euro. La vittima è addirittura riuscita a vedere in faccia almeno uno dei malviventi che in totale potevano essere tre o quattro. L’episodio è accaduto attorno alle cinque del pomeriggio quando l’uomo con il figlio si erano allontanati da casa per fare alcune commissioni in paese. “Sulla carreggiata stretta e sterrata che conduce sulla strada comunale, ho incrociato una macchina a cui ho dato spazio poiché entrambi i veicoli non passavano contemporaneamente”.  Mai l’uomo avrebbe immaginato che quella vettura avesse a bordo dei maleintenzionati diretti proprio a casa sua.

Lo ha capito quando pochi minuti dopo gli è suonato il sistema d’allarme sul telefonino. “A quel punto ho avuto un presentimento ed ho immaginato che quelli di quella macchina a cui  avevo fatto strada fossero ladri in azione proprio da me. Sono tornato indietro velcomente proprio mentre uno usciva dalla casa con il tv tra le braccia. Mio figlio dice di averne visti altri tre in macchina. A quel punto ho cercato di fermarli col mio camioncino e di inseguirli. Ma quelli andavano forte e li ho persi di vista all’altezza del passaggio a livello automatico. L’unica cosa che ho notato è che era una Seat di colore scuro. Altro non ricordo”. A Vighini non è rimasto che avvisare i Carabinieri che si sono recati sul posto per individuare eventuali tracce e riscontri. Lo scorso anno la stessa famiglia era già stata “visitata” dai ladri  che avevano rubato oro e soldi. “Non abbiamo più oro, ma hanno trovato i soldi che tenevo pronti nel portafogli per pagare la riparazione di una macchina. Oltre al tv  grande e alle due motoseghe del valore complessivo di quasi duemila euro”.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti