Commenta

Federe come sacchi
per la refurtiva: furto
sventato a Bozzolo

furto-casa-giorno-carabinieri-ev

BOZZOLO – Ancora ladri in via Nino Bixio a Bozzolo. Una strada costellata di belle case che evidentemente attraggono i furfanti immaginando di realizzare cospicui bottini. Come in effetti qualche volta è successo in passato. Però le ciambelle non sempre riescono col buco, come dice un noto proverbio, e l’altra sera i ladri hanno dovuto rinunciare al furto probabilmente disturbati dal rientro dei proprietari. E’ successo nella casa di William Vesentini molto noto a Bozzolo per la sua attività presso il Consorzio Agrario. Tutto è accaduto in una ventina di minuti poco dopo le ore 18. “Mio marito era ancora al lavoro ed io mi ero recata in piscina ad Asola dove stò seguendo un corso – racconta la moglie -. Alle 18,20 è suonato l’allarme ci siamo preoccupati di rientrare per vedere cosa fosse successo. Il primo ad arrivare è stato mio figlio che però non ha visto nessuno. Danni invece ce n’erano tanti, come ad esempio gli infissi di una robusta finestra completamente distrutti”.

I malviventi sono entrati da quel varco per poi dirigersi verso l’impianto d’allarme sradicandolo completamente dal muro. “Per fortuna non hanno portato via niente probabilmente disturbati da qualcuno. Avevano già prelevato dei maglioni di mio marito infilandoli nelle federe dei cuscini. Nell’atto della fuga hanno lasciato tutto in casa, abbandonando federe e vestiti nella stanza”. Oltre agli armadi rimasti spalancati con al loro interno importanti capi d’abbigliamento e borse di valore la famiglia Vesentini ha trovato tutti i quadri delle stanze spostati o staccati. Il classico tentativo di cercare una cassaforte a muro che però in questo caso non esisteva. Quello che più fa specie è che simili azioni di microcriminalità avvengono di giorno o poco dopo il tramonto. Senza che nessuno veda o senta qualcosa di strano. Come nel caso di quest’ultimo episodio di Bozzolo dove un vicino di casa era fuori a fumarsi una sigaretta senza rendersi conto in quel momento di cosa stasse accadendo a pochi metri da lui.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti