Commenta

Bozzolo chiama
Casalmaggiore: confronto
su temi territoriali

municipio-bozzolo_ev

Nella foto, il municipio di Bozzolo

BOZZOLO – I componenti della giunta comunale di Bozzolo chiamano i colleghi di Casalmaggiore e il sindaco Giuseppe Torchio formula la richiesta direttamente al primo cittadino casalese, Filippo Bongiovanni. Un invito “ad un incontro dei due esecutivi per affrontare insieme alcuni argomenti di scottante attualità”: scrivono da Bozzolo. Sul tavolo, tre argomenti: la questione ospedaliera, “emersa nella sua urgenza dalle ultime informazioni pervenute dai livelli regionali”; il progetto di collegamento Bozzolo (stazione/ospedale) – Sabbioneta – Casalmaggiore e Ospedale Oglio Po “che abbiamo ipotizzato quale elemento di continuità del trasporto ferroviario sulla linea Milano – Mantova, in coincidenza con la stazione di Bozzolo”; il silenzio sul tema Ti.Bre. Andiamo con ordine.

OSPEDALE – “Al termine di una serie di consigli comunali aperti che ha caratterizzato lo scorso anno, si era convenuto di effettuare un incontro con le quattro aziende sanitarie e ospedaliere che sovrintendono i territori cremonese e mantovano. Questo per accertare se il ruolo, più che mai necessario alla luce della riforma sanitaria, assegnato al presidio di Bozzolo per la riabilitazione multifunzionale sia realmente condiviso ed operativo, con riferimento, in particolare, agli ospedali per acuti Oglio Po, Asola, Poma di Mantova e Maggiore di Cremona. Mi rifaccio a documenti ufficiali sottoscritti dalla Regione e a riferimenti istituzionali e sanitari del territorio che affermano quanto sopra; d’altra parte, con l’attuazione dei D.R.G., i pazienti acuti vengono dimessi velocemente dalle relative strutture e affidati alla riabilitazione post-acuta. In questo senso l’ospedale di Bozzolo viene remunerato con diarie inferiori anche di oltre 2/3 a quelle in atto negli ospedali per acuti. Al riguardo, nel recente incontro col Direttore Generale del Poma dr. Stucchi, presente il dr. Storti, si è accennato ad un incontro con il Direttore Sanitario dell’Azienda Ospedaliera di Cremona per orientare l’utenza dell’area riabilitativa verso Bozzolo e per assegnare funzionalmente all’Ospedale Oglio Po la filiera ambulatoriale di Viadana”.

COLLEGAMENTI – “Il progetto di collegamento Bozzolo (stazione/ospedale) – Sabbioneta – Casalmaggiore e Ospedale Oglio Po è stato ipotizzato quale elemento di continuità del trasporto ferroviario sulla linea Milano – Mantova, in coincidenza con la stazione di Bozzolo. È evidente la necessità di collegare il territorio con servizi idonei allo spostamento di lavoratori, familiari delle persone degenti nelle strutture sanitarie, eccetera”.

TI.BRE – “Mentre su scala nazionale si assiste ad una accelerazione della realizzazione del Ti.Bre. autostradale, si registra, invece, un silenzio totale sul Ti.Bre. ferroviario. Al riguardo voglio ricordare il convegno tenuto di recente a Casalmaggiore con la partecipazione di qualificate realtà istituzionali, economiche e sociali che hanno particolarmente insistito sulla necessità di realizzare un’opera che può ridurre anche di 6-7 volte l’onere di costruzione rispetto a precedenti progetti. Penso anche alla votazione unanime da parte del Consiglio provinciale di Cremona sulla necessità di realizzare al più presto l’opera”.

“Molti altri – chiosa Torchio – sono i punti di interesse territoriale e ritengo importante trovare un luogo di confronto e di proposta”. A Bongiovanni la risposta, che è arrivata nella giornata di mercoledì ed è stata positiva: l’incontro delle due giunte unite si terrà infatti a Casalmaggiore presso il municipio sabato mattina alle 9.30.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti