Commenta

Al via la ‘Rassegna
di terra, di acque
e di nebbie’

uomo-diluvio-ev

Nella foto, un momento dello spettacolo ‘L’uomo nel diluvio’

COMMESSAGGIO – Nell’ambito del progetto d’area “Paesaggi e culture di fiume tra Oglio e Po”, il Comune di Commessaggio (capofila dell’iniziativa) organizza la rassegna “…di terra, di acque e di nebbie”. I 4 eventi completano un percorso di valorizzazione che ha coinvolto i Comuni di Viadana, Sabbioneta, Rivarolo Mantovano, Bozzolo, Marcaria, San Martino dall’Argine, Gazzuolo, Canneto sull’Oglio, Dosolo, Pomponesco, il Parco Regionale Oglio Sud e l’Associazione Terre d’Acqua. Il progetto è finanziato da Fondazione Cariplo, Regione Lombardia e coordinato dalla Provincia di Mantova nell’ambito dell’Intervento Emblematico maggiore denominato “Nel segno mantovano – Progetto di governance per lo sviluppo delle identità territoriali”. “L’iniziativa rinnova l’importanza di far leva sulla cultura per promuovere il patrimonio storico – architettonico” commenta il Sindaco del Comune di Commessagio, Alessandro Sarasini “ospitando eventi di qualità e sollecitando il pubblico a conoscere un’identità territoriale fatta di terra, di acque e di nebbie.”

Al via sabato 15 novembre, presso la Chiesa Castello di San Martino dall’Argine, con “Gonzalo’s Rose”, proseguendo il 13 dicembre con “Piccoli suicidi in Ottava Rima Vol. I e II” a Belforte di Gazzuolo, quindi il 19 dicembre con “L’uomo nel diluvio” a Rivarolo Mantovano, per concludere domenica 21 dicembre presso Corte Castiglioni di Marcaria (Elettrocardiogramma). “La rassegna è il risultato del lavoro di squadra con l’Associazione Terre d’Acqua e il GAL Oglio Po” conclude Sarasini, “e un ringraziamento anche agli altri partner di progetto che hanno dimostrato una piena sinergia nel realizzare sforzi comuni”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti