Commenta

L’Unione dei comuni
Foedus abbraccia
anche Bozzolo

consiglio-bozzolo-foedus-ev

Nella foto, il consiglio comunale di martedì sera a Bozzolo

BOZZOLO – Si allarga sempre più l’unione dei Comuni aderenti a Foedus allo scopo di risparmiare risorse umane ed economiche. Durante il consiglio comunale di martedì sera anche Bozzolo ha ratificato l’accordo relativamente ad alcuni principali servizi (catasto, pianificazione urbanistica, smaltimento rifiuti e assistenza sociale) pur con la contrarietà del consigliere Ludovico Fornasari che ha insistito sull’opportunità di spostare l’asse del coinvolgimento dell’unione più sul territorio mantovano che quello cremonese come appare attualmente. Il sindaco Giuseppe Torchio ha ribadito che con Rivarolo Mantovano e Bozzolo la percentuale mantovana saliva al 70% dell’intera popolazione comprendente anche Spineda, Rivarolo del Re e Casteldidone facendo aumentare il bacino della popolazione unita a ben 10mila unità. Gran parte della serata è stata poi occupata sulla discussione riguardante l’opportunità o meno di rinegoziare alcuni mutui ottenendone così proroghe in certi casi estendibili sino al 2044. Una manovra che ovviamente avrebbe portato nuovi interessi a carico della popolazione bozzolese e contro la quale si è schierato apertamente il consigliere di minoranza Davide Cerasale dicendosi contrario a fare pesare sui contribuenti per un così lungo periodo. “D’altra parte con un debito superiore ai sette milioni di euro, contratti dalla precedente amministrazione – ha sottolineato Torchio – non vi erano tante altre alternative”. Non poteva mancare durante il dibattito il riferimento alla recente piena dei fiumi con la richiesta del consigliere Giacomo Resta di capire come effettivamente si fosse manifestata l’emergenza e soprattutto se vi fossero i presupposti per evitare in futuro altri rischi del genere. Il primo cittadino ha risposto con una lunga e dettagliata relazione supportata da dati tecnici forniti dagli organi competenti. Ottenuto anche finanziamento per il rifacimento impianto di riscaldamento in palestra col vantaggio di ricavare un buon risparmio sui costi energetici. Rinnovato il sostegno alle opere di assistenza della San Vincenzo con la continuazione degli aiuti ai più bisognosi anche se il sindaco ha ribadito l’anomala situazione di molti indigenti provenienti da altri comuni fuori dalla competenza territoriale.

Non poteva poi mancare il riferimento allle preoccupazioni riguardo il futuro dell’ospedale di Bozzolo e contemporaneamente Oglio po di Casalmaggiore ed Asola. Nel ribadire che la Regione Lombardia assieme a quella dell’Emilia Romagna sono quelle a maggior contenimento della spesa sanitaria, Torchio durante il consiglio comuanale ha ribadito l’importanza delle strutture collegate alle eccellenze che simili strutture rappresentano e il servizio irrinunciabile che garantiscono ad una vasta popolazione. Dopo un incontro che avrà tra poco con l’assessore regionale Mantovani, il sindaco di Bozzolo si adoperera’ per organizzare un Consiglio comunale aperto con tutta la popolazione del territorio. Critiche da parte del consiliere Fornasari rigaurdo le promesse ricevute dall’assessore regionale Mantovani a proposito del mantenimento del reparto di riabilitazione cardiologica spostato invece a Mantova poco tempo dopo. Ad inizio del consiglio comunale è stato surrogato il consigliere Giovanni Mori sostituito da Claudio Bottura. A Mori sono andati i ringraziamenti dell’intero consiglio comunale ed in particolare quelli   di Giacomo Resta che ha rivolto a Mori gli auguri per la nuova attività che and6 ad intraprendere all’estero.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti