Commenta

Live in “Seven Chances”
primo spettacolo
“adottato”: c’è Azotal

seven-chances_ev

Nella foto i Sousaphonix

CASALMAGGIORE – Non sarà solamente, come scrive la critica, “uno spettacolo emozionante, sorprendente nel quale, ancora una volta, si incontrano jazz e cinema”. La sonorizzazione del film “Seven Chances” di Buster Keaton fissata per il 6 dicembre alle ore 21 rappresenterà per Casalmaggiore anche una prima volta importante: all’interno del progetto “Adotta una spettacolo”, infatti, il comune e il Teatro Comunale di Casalmaggiore hanno perfezionato l’accordo con una ditta del territorio, che s’è offerta di finanziare e sponsorizzare la serata. Si tratta della Azotal di Casalmaggiore, in via delle Salde. Lo ha annunciato l’assessore Pamela Carena nella mattinata di martedì.

L’orchestra Sousaphonix, con arrangiamenti originali e musiche di Mauro Ottolini, segue in perfetta coordinazione lo svolgersi del film sottolineandone le immagini attraverso l’improvvisazione estemporanea collettiva e gli effetti speciali curati da Vincenzo Vasi, la pertinenza emotiva dei brani e il significato dei testi cantati. “Composizioni e musiche originali” spiega la critica “alternate a rarità musicali dimenticate o sconosciute tratte dal repertorio ragtime di Scott Joplin, Weinrich, Kjeld Bonfils che hanno influenzato profondamente il jazz di grandi compositori come Bill Evans, si susseguono nella originalissima e visionaria sonorità di questo ensemble. Mauro Ottolini è stato nominato Miglior musicista italiano al Top Jazz 2012/2013, Miglior Trombonista Italiano Jazzit Award, Miglior Arrangiatore Italiano Jazzit Award 2012/2013. I Sousaphonix invece sono giunti al loro terzo disco e sono considerati uno dei gruppi musicali più interessanti del momento.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti