Commenta

Viadana, il Sanfelice
si dà all’avventura
con illustri ospiti

ospiti-sanfelice_ev

Nella foto gli ospiti che saranno presenti a Viadana

VIADANA – Sarà una mattinata decisamente “avventurosa” quella che i ragazzi dell’Istituto Sanfelice di Viadana vivranno venerdì 5 dicembre, in due blocchi diversi, uno per gli studenti del biennio e uno per quelli del triennio. La direttrice scolastica Maria Teresa Barzoni, assieme ai due professori di educazione fisica referenti del progetto “Orientamento in uscita” Roberto Conti e Stefano Ventura e agli studenti rappresentanti di Istituto, hanno infatti organizzato un’assemblea che durerà per l’intera giornata e che vedrà la presenza di illustri ospiti.

Il tema è appunto quello dell’avventura, intesa come evento eccezionale ma anche come capacità di emozionarsi e vivere il quotidiano: a parlarne, moderati dal giornalista Giovanni Gardani, saranno Andrea Devicenzi, Marco Buticchi, Nicola Campani ed Eleonora Bianchin. Devicenzi arriverà a Viadana proprio l’indomani rispetto alla chiusura del primo Giro d’Italia Formativo (fissato giovedì mattina a Cremona) per tirare le somme della sua esperienza e ricordare la sua vita, decisamente avventurosa nonostante la disabilità e insegnare ai ragazzi una volta di più come abbattere barriere essenzialmente mentali. Marco Buticchi, invece, essendo uno scrittore riconosciuto a livello internazionale, presenterà una forma di avventura “scritta”, pur avendo lo stesso viaggiato molto in Medio Oriente, Africa, Europa e Stati Uniti, traendo insegnamenti da questi percorsi e spunti per le sue opere. Buticchi, Premio Salgari 2012 con il romanzo “La voce del destino”, è peraltro il primo e unico autore italiano a essere incluso nella prestigiosa collana di Longanesi “I Maestri dell’Avventura”.

Nicola Campani è invece uno degli alpinisti italiani che ha conquistato la vetta del Manaslù, in Nepal, posta a 8163 metri, ottava cima mondiale. Originario di Castelnuovo dè Monti, Campani sarà quasi di casa e cercherà di spiegare quanto l’avventura richieda dedizione, sacrificio, allenamento e quanto labile possa essere il confine tra eroismo e incoscienza. Chiude il poker d’assi, ultima ma non ultima, Eleonora Bianchin, vera padrona di casa dell’evento: la 19enne atleta della Ginnica 2009, campionessa italiana 2013, è infatti ancora studentessa del Sanfelice e avrà il compito di parlare ai compagni della sua esperienza e della capacità di conciliare studio, sport e imprese nel campo della ginnastica artistica.

L’intera giornata si svolgerà nell’ampio spazio del PalaFarina di via Vanoni. Dalle 9 alle 10.45 circa gli ospiti converseranno con gli studenti del biennio; dalle 11 alle 12.45, invece, con quelli del triennio. Ciascun gruppo arriverà preparato da un’ora di lezione in classe, durante la quale i ragazzi dovranno studiare i profili degli stessi ospiti e soprattutto iniziare a stilare alcune domande da formulare agli stessi. Una mattinata decisamente stimolante per questi ragazzi e, si spera, anche per chi arriverà davanti a loro a parlare della propria esperienza.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti