Commenta

Dal Gal Oglio Po
le proposte ‘bio’
in vista di Expo

biologico-campi-agricoltura-ev

CASALMAGGIORE – Il GAL Oglio Po terre d’acqua, con il supporto delle Camere di Commercio di Cremona e di Mantova, in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza ha approfondito il ruolo del biologico nelle province di Cremona, Mantova e Brescia in ottica di sviluppo del comparto. In tale direzione propone, nel programma di interventi dedicati all’attrattività territoriale in chiave EXPO, un intervento dedicato alla valorizzazione del comparto biologico, anche per promuoverne opportunità e prospettive. Grazie alla rete attivata con le imprese cremonesi, mantovane e bresciane che operano nel biologico, il GAL realizzerà: un convegno nazionale sui temi del biologico e dell’agricoltura blu, prevedendo anche l’illustrazione di casi studio delle eccellenze locali e itinerari di visita aziendali; eventi enogastronomici per la promozione di identità, biodiversità e paesaggio; un seminario sulla biodiversità, la bonifica idraulica e le pratiche agricole sostenibili con l’organizzazione di itinerari di visita presso gli impianti di bonifica idraulica del territorio. In contemporanea con EXPO, verranno quindi promossi scambi di buone prassi internazionali con l’organizzazione di un convegno finale internazionale dedicato al biologico.

Il Presidente del GAL Giuseppe Torchio interviene esprimendo un ringraziamento “agli enti coinvolti che han saputo coordinare un insieme così variegato di partner, motivandoli verso un unico obiettivo per la promozione in chiave EXPO delle eccellenze locali, anche in vista di una sostenibilità a lungo termine delle iniziative che verranno realizzate nell’ambito del programma di interventi”. Sulla sostenibilità a lungo terminei, il Presidente del GAL ha sottolineato il concetto per cui “EXPO rappresentera un’opportunità imperdibile, colta però nell’ottica della continuità della strategia”. “Coinvolgeremo tutte le imprese che hanno partecipato al percorso di valorizzazione del comparto del biologico e saranno i nostri punti di riferimento per un’iniziativa che riserva al GAL i temi del biologico e della connessione tra agricoltura e bonifica idraulica del territorio”, ha spiegato Giuseppe Torchio concludendo: “Il progetto del GAL dedicato al biologico è in piena sinergia con tutte le associazioni di categoria agricola presenti sul territorio, che saranno coinvolte fin dalle prime fasi organizzative dell’azione ”

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Tags, , , ,
Commenti