Commenta

Canneto, tragedia
di S. Stefano sfiorata:
dieci intossicati

ambulanza-118-ev

CANNETO SULL’OGLIO – Ha rischiato di trasformarsi in tragedia il Santo Stefano di una famiglia di Canneto sull’Oglio: nel pomeriggio del 26 dicembre, infatti, sette persone, nella stessa abitazione, hanno accusato un malore. A quel punto l’intervento di Vigili del Fuoco e 118 è stato tempestivo ed è servito, oltre che per prestare soccorsi, anche per verificare le cause: pare infatti che sia stato il monossido di carbonio uscito da una piccola stufa lasciata accesa in una stanza a provocare il malore. La stufetta si trovava in una stanza attigua a quella in cui i sette intossicati stavano consumando il tradizionale pranzo di Santo Stefano.

Non solo: si sono sentiti male anche tre soccorritori intervenuti sul posto, che hanno accusato un malore proprio durante l’intervento per le stesse identiche cause. All’ospedale di Asola sono dunque finiti i tre soccorritori, due anziani che vivono nell’abitazione, la figlia con due nipoti e la badante dei due anziani con il figlio di sette anni. In serata tutti i dieci intossicati sono stati dimessi: per fortuna le condizioni non erano infatti gravi, anche se grande rimane lo spavento per una tragedia sfiorata.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti