Commenta

Drizzona ricorda
il Maestro Lodi a
un anno dalla scomparsa

mario-lodi_ev

Nella foto Mario Lodi

DRIZZONA – Se n’è andato un anno fa, Mario Lodi, uno dei giganti della scuola italiana, pedagogo e riformatore di un sistema scolastico che mise da parte luoghi comuni e metodi stantii, aprendo la scuola alla vera educazione, estesa a tutti, anche ai meno portati, e mirata soprattutto a stimolare e soddisfare la curiosità dei bambini sul mondo.

Il maestro elementare di Drizzona sarà ricordato, a undici mesi e 364 giorni dalla scomparsa, avvenuta il 2 marzo 2014, il prossimo 1° marzo a Drizzona, presso la Casa delle Arti e del Gioco, dagli amici di sempre, dai suoi ex studenti, dai genitori degli stessi e anche da insegnanti ed educatori che, forse senza saperlo, da lui hanno appreso gran parte del metodo oggi sviluppato nelle nostre scuole. Un programma ricco che, ovviamente, avrà come protagoniste anche le nuove generazioni, come doveroso che sia per tramandare il messaggio di Lodi.

Si parte alle ore 10, dopo l’accoglienza, con le corrispondenze e la lettura delle missive tra i bambini della scuola del Vho di Mario Lodi e i ragazzi di Don Milani a Barbiani nel 1963. Un pezzo di storia curato da Marianna Bufano, Silvia Denti, Simone De Filippi, Enrico Platè, Marta Prarolo ed Elisa Rigolli, cui seguiranno i laboratori, del costo di 10 euro l’uno, dedicati al gioco creativo (a cura di Roberto Papetti), al gioco scientifico (con Aldo Pallotti) e al gioco del teatro (con Anna Valera e Carla Penati), sempre seguendo le orme lasciate dal maestro piadenese.

Dopo il pranzo presso l’oratorio di Drizzona al costo di 12 euro, al pomeriggio riprenderà la seconda parte dei laboratori, sempre dedicata ai più piccoli, ma aperta in realtà a tutti, senza esclusive, fino alla conclusione a cura di Luciana Bertinato. Chiuderà la giornata una breve coreografica curata dal laboratorio di danza di Marianna Bufano e Chiara Servalli dedicata alla scuola di Mario Lodi e che riprende da vicino, sin dal titolo, “C’è speranza se questo accade al Vho”, il diario d’esordio dello stesso maestro. Figura indimenticata che a un anno dalla morte sarà onorata come piaceva a lui: in mezzo ai volti del futuro. Per informazioni è possibile contattare il numero 329-2124933 oppure la mail info@casadelleartiedelgioco.it

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti