Commenta

Si scrive Busto Arsizio,
si legge tie break:
Pomì ko

busto-pomi-diouf-ev

Nella foto, gli oltre due metri di Diouf servono pure per riparare l’asta

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – POMI’ CASALMAGGIORE 3-2

(25-29, 20-25, 27-25, 22-25, 15-13)

Unendo Yamamay Busto Arsizio: Lyubushkina 15, Rania, Leonardi (L), Marcon 7, Perry 10, Camera, Diouf 14, Wolosz 2, Havelkova 17, Pisani 16. Non entrate: Michel, Aelbrecht. All.: Parisi.

Pomì Casalmaggiore: Ortolani 21, Skorupa 3, Bianchini 1, Sirressi (L), Gennari 11, Quiligotti (L), Gibbemeyer 15, Agrifoglio, Klimovich (n.e.), Stevanovich 9, Tirozzi 17. All.: Mazzanti.

BUSTO ARSIZIO (VA) – La Pomì Casalmaggiore, neo-domiciliata al PalaRadi, è accolta al PalaYamamay da una bolgia. Sugli spalti, a tifare per la prima volta i colori rosa, il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti e l’assessore con delega allo sport Mauro Platé.

PRIMO SET – Si comincia punto a punto, con le pantere che tengono il passo di Busto. Sirressi è in campo nonostante una vigilia travagliata a causa di un’influenza non del tutto smaltita. Il primo strappo, manco a dirlo, è opera di Valentina Diouf: 9-6. Ma Casalmaggiore è sul pezzo e con Gennari, Tirozzi e Ortolani torna in parità. L’ace di Gennari vale il sorpasso e un errore di Diouf costa alle farfalle il -2: è uno dei pochi visto che poi la numero 13 inanella una serie di attacchi e muri che ribaltano nuovamente il parziale fino al 18-14. Mazzanti butta nella mischia Agrifoglio e Bianchini, riuscendo a limare un paio di punti. La risalita dura poco, Busto diventa imprendibile e il punto del 23-18 scava il solco. Il ‘murone’ di casa finalizza il set: 25-19.

SECONDO SET – Rosa subito avanti sino all’1-5 che induce Parisi al time out. Il margine si assottiglia ma davanti c’è sempre Casalmaggiore che evita il ritorno della Unendo Yamamay e capitalizza anche qualche bruttura delle bustocche, costringendo Parisi a far rifiatare Diouf sul punteggio di 11-15. Il 12-15 è propiziato da un paio di miracoli di Leonardi. Non bastano le difese del libero di casa per rimediare: la Pomì scappa a +5 con Ortolani, 14-19. Busto si consegna alle rosa che con Gibbemeyer e Ortolani non perdonano: 16-23. Arrivata a 24, Casalmaggiore tira il fiato ma ci pensa una battuta out di Diouf a chiudere il set: 20-25.

TERZO SET – L’approccio della Pomì è migliore e le rosa conducono di misura fino al +2 di Ortolani: 7-9. Con autorità Casalmaggiore tiene a distanza la Unendo Yamamay ma una decisione arbitrale discussa riporta le farfalle in parità: 11-11. Gennari mantiene la parità sul 13-13, poi Wolosz bisticcia con la rete e le pantere si rimettono per un attimo alla guida del set. Skorupa scherza le bustocche sotto rete: 16-17. Diouf non trova l’incrocio delle righe e le ospiti allungano a +2. Havelkova va in tilt: solo Pisani tiene in corsa Busto, 18-20. Il gap si accorcia con due punti filati di Lyubushkina, che mette giù anche il 23-23. Ortolani esagera la misura e regala il 24-23. Tirozzi mura Diouf: 24-24. Il set svolta quando a Perry viene concesso un palleggio a dir poco discutibile: le farfalle fissano poi il 27esimo punto col muro che manda alza i decibel del tifo bustocco.

QUARTO SET – Casalmaggiore inizia rabbiosa dopo la coda velenosa del terzo set. All’interruzione si arriva col 10-12 di Stevanovich. Due muri di Pisani valgono il punto del pari prima e del sorpasso poi: 15-14. Gibbemeyer tiene la Pomì in scia: 17-16. Appena prima che le pantere tornino a condurre, attimi di apprensione per Sirressi, soccorsa dai sanitari, sfinita dopo quasi due ore di gioco e una condizione da febbricitante che non le permetteva più di proseguire. Le compagne si fanno carico dei suoi sforzi e scattano a +4: 18-22. Sul 19-22 entra Quiligotti. Busto prova a rimettere a bolla il set: un erroraccio in battuta di Perry rallenta la rimonta locale. Tirozzi per il 22-24. Ortolani per il 22-25.

TIE BREAK – Il match diventa una battaglia di nervi. Casalmaggiore fa il passo, la Yamamay resta incollata e mostra segni di stanchezza. La gara a muro di Pisani diventa il valore aggiunto quando la 17 inchioda l’8-7. Gibbemeyer alza l’argine dell’8-9. si arriva al 10-10, poi Pisani tuona l’11esimo per Busto, che raddoppia il vantaggio complice una schiacciata fuori di Tirozzi. Due sberle out delle farfalle riportano sotto le rosa: 13-12 e time out chiamato da Parisi. Lyubushkina inchioda il 14-12. Primo match point fallito da Marcon. Il secondo è decisivo: Lyubushkina sigla il 15-13 e per la seconda volta in due settimane al PalaYamamay Busto batte Casalmaggiore 3-2 dopo un’emozionante maratona.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti