Commenta

Palestra di Cingia:
verifiche strutturali
dopo Big Snow

palestra-cingia-neve-ev

Nella foto, l’ingresso della palestra di Cingia de’ Botti

CINGIA DE’ BOTTI – Dopo il crollo del tetto del PalaFarina, è stato un attimo temere il peggio anche per i primi scricchiolii di un’altra palestra, in questo caso di dimensioni ridotte, ossia quella comunale di Cingia de’ Botti. In realtà non è accaduto per fortuna nulla di grave, ma l’amministrazione comunale ha voluto, anche tramite social network, chiarire l’accaduto. Pare che il rumore avvertito durante una lezione di educazione motoria della scuola media del paese, che ha provocato un po’ di paura tra gli studenti e l’insegnante di riferimento, fosse da imputare a un cumulo di neve distaccatosi dal telo di copertura e scivolato poco sotto. A quel punto, onde evitare problemi maggiori, il comune assieme all’architetto Gazzoli dell’Ufficio Tecnico dell’Unione Municipia ha pensato di effettuare alcune verifiche. Lo stesso architetto ha poi contattato l’ingegnere strutturista Alberto Ventura, che martedì ha perfezionato un sopralluogo in palestra, verificando la documentazione messa a disposizione. Dopo gli accertamenti con le ditte che hanno realizzato la struttura e posato il telo, l’ingegnere ha potuto tranquillizzare tutti, spiegando che “la struttura è stata in grado, con buoni margini di sicurezza, di poter sopportare i carichi ai quali è stata sottoposta e dunque non è a rischio crollo”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti