Commenta

Arrestati due ‘casalaschi’
per spaccio ed evasione:
uno fu fermato al Busi

carabinieri-ev

CASALMAGGIORE – Due arresti legati a Casalmaggiore e al territorio Casalasco sono stati perfezionati nella giornata di martedì dai carabinieri della stazione casalese e anche della caserma di Cremona. Nel primo caso è stato arrestato M. K., giovane di 20 anni di origini macedoni ma domiciliato nel territorio casalasco, colto in flagranza di reato. Lo stesso aveva infatti appena venduto qualche grammo di hashish ad alcuni giovani di Cremona in via Dante. I carabinieri hanno notato il losco scambio e hanno bloccato prima i compratori, poi sono risaliti al venditore, ossia al 20enne macedone, arrestato per spaccio di stupefacenti. Da lì è scattata anche la perquisizione in casa del giovane, dove sono state ritrovati altri 40 grammi di hashish. Peraltro il 20enne aveva addosso, poco dopo l’arresto, altre tre dosi pronte per essere spacciate.

Nel secondo caso, invece, a finire nei guai è stato un 28enne di origini polacche, D. S., già noto alle forze dell’ordine e protagonista peraltro della tentata aggressione, con minacce, presso la Guardia Medica vicino alla Casa di Riposo Busi di Casalmaggiore. Proprio in via Formis lo stesso 28enne è residente: costretto agli arresti domiciliari per il fattaccio sopra riportato, D. S. aveva invece deciso di farsi un giro al supermercato, sempre a Casalmaggiore, naturalmente senza alcuna autorizzazione da parte delle forze dell’ordine. Da lì l’arresto in flagranza per evasione.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti